Noi con Salvini sulla questione migranti: siamo alla resa dei conti

stop_invasione_a5_mar16_NcS.page1E adesso cosa succederà? Saremo ancora la città del Codex o la Città della Clandestinità? Abbiamo avuto sempre e abbiamo tuttora delle priorità. I Rossanesi. Fa piacere e molto, vedere molta gente di destra e soprattutto di sinistra, che durante le elezioni comunali ci ha messo in croce per la questione immigrati, oggi inneggiano a volere una Rossano senza NESSUN tipo di accoglienza. Discorso diverso per certi politici. Forse non vogliono precludersi e ritagliarsi quindi, qualche spazio in questa valle di lacrime che chiamano “accoglienza”. Non ci piacciono certe esternazioni che dicono e non dicono, che si arrampicano nel fare giri di parole, facendo distingui tra ghetti e distribuzioni sparpagliati qua e là di CLANDESTINI. Stupidaggini! Come se mettere 20 clandestini da una parte, 30 da un’altra, 50 da un’altra parte ancora, non formasse dei ghetti. Fatemi capire, c’è un numero minimo o massimo composto da CLANDESTINI da poterli chiamare ghetto? Siate seri e dichiarate la verità ai cittadini rossanesi. Non per prendere loro per i fondelli, ma per fare voi più bella figura di fronte a quei cittadini che NON credono a quello che dite! Noi non siamo scesi mai e ne scenderemo MAI a nessun accordo, in nessun senso, con nessuno e per nessun motivo. Apriamo e chiudiamo una piccola parentesi, anche se per quelli intelligenti non ve né bisogno. Se qualcuno vuol far credere cose diverse o hanno provato a starci vicino per tramite di politici o di amici in comune e oggi viene fuori che hanno la volontà di fare ACCOGLIENZA, sappiate che li abbiamo allontanati e troncati sul nascere. Già da prima delle elezioni. Né ce li hanno presentati, ne abbiamo voluto conoscerli. Gli infiltrati o quelli che vogliono apparire a feste e banchetti di una certa importanza, ne è pieno il mondo. Le nostre idee sono note: ACCOGLIENZA DI NESSUN TIPO. Abbiamo altre necessità e priorità per la Città di Rossano, che in troppi si son riempiti la bocca enunciandone il proprio bene, come in campagna elettorale, ma come abbiamo sempre detto tale condizione non si è rivelata. Le nostre priorità per Rossano NON saranno mai diverse dall’investire risorse per le famiglie rossanesi, NON saranno mai diverse dall’utilizzare risorse economiche e imprenditoriali utili a lanciare l’economia rossanese in maniera legale, concrete e senza farsi trascinare dal guadagno che si cela dietro la CLANDESTINITA’ e quindi dietro la ILLEGALITA’. Non c’è molto da dire. Saremo ripetitivi da 6 mesi a questa parte e possiamo sottolineare oggi, VE LO AVEVAMO DETTO. Come ancora vi stiamo dicendo che già quei 40/50 clandestini presenti a Rossano in due diverse strutture, gironzolano per Rossano ubriachi dopo aver lasciato i loro cimeli di whisky e birra per le strade, con già storie di violenze, furti. Ci sono e ci saranno problemi di degrado, ci sono e ci saranno problemi di ordine pubblico. Come non citare il nostro documento consegnato settimane fa al sindaco Mascaro, ai suoi assessori e al Prefetto. Abbiamo chiesto un consiglio comunale sulla questione, chiediamo risposte ben precise su tutto quanto e già accaduto e sta accadendo. I fatti dimostrano che risposte importanti non ne vogliono dare. Forse perché chiara è la volontà delle parti di assecondare una tratta degli schiavi in chiave moderna con finalità, che la cronaca ci insegna, ben diversa da quella del bisogno? Non si sono accorti che i CLANDESTINI che vengono PORTATI, sono diversi da quelli delle immagini dei veri bambini, delle vere donne, dei veri uomini che si trovano in Africa e hanno reale bisogno di aiuti? E non ci vengano a raccontare, nessuno, che quelli che ci portate, hanno bisogno di aiuto e di accoglienza! A tutti i cittadini di Rossano e dintorni, i cassaintegrati e i licenziati che non possono più pagare il fitto della propria casa o quelli che una casa non l’hanno più, quelle famiglie di Rossano e dintorni che non possono più mandare i figli a scuola, quelli che a scuola non li hanno mai mandati, quelli che da anni attendono la consegna di alloggi popolari, INVITIAMO E CHIEDIAMO di presidiare ogni giorno, le abitazioni di “parco dei principi” in c.da Seggio. Volete fare accoglienza? Fatela senza che siano portati dall’altra parte del mondo, fate accoglienza con le famiglie bisognose di Rossano. Volete fare accoglienza? Allora distinguetevi per accogliere le famiglie di Rossano, senza lucrare sulla CLANDESTINITA’. A Rossano, i rossanesi indigenti, hanno tutti un nome e un cognome, carta di identità e tanta dignità.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *