Rossano e Matera, le due città verso il gemellaggio



Una partnership reciprocamente utile e strategica tra Matera Città dei Sassi e Rossano Città del Codex, mettendo a fattor comune i riconoscimenti Unesco e strutturando su di essi efficaci canali di promozione e di collegamento tra le due vicine destinazioni. Con un duplice obiettivo, a portata di mano: da una parte, contribuire ad inserire Rossano nella rete di marketing territoriale indotto dall’appeal complessivo che sta interessando e che nei prossimi mesi interesserà sempre di più tutta la limitrofa Basilicata; dall’altra, contribuire a rendere ancora più attrattiva, con i marcatori identitari di Rossano, Corigliano e Sibari, la stessa complessiva offerta turistica e culturale distintiva di Matera. È, questo, il messaggio principale sottolineato a più riprese dal Sindaco Stefano Mascaro nei diversi momenti che hanno scandito lo scorso sabato 6 maggio la visita ufficiale a Rossano del Primo Cittadino di Matera, Raffaello Giulio De Ruggieri.
Ad aprire la visita istituzionale l’incontro in Curia con l’Arcivescovo Mons. Giuseppe Satriano alla presenza, oltre che di Mascaro e degli assessori Giovanni De Simone, Angela Stella e Serena Flotta, anche della Presidente del Consiglio Comunale Rosellina Madeo e del Segretario Questore del Consiglio Regionale Giuseppe Graziano. All’incontro hanno partecipato anche il console onorario d’Albania in Italia Aldo Marino, lo storico Francesco Filareto già Sindaco della Città, Lorenzo Cara responsabile dell’associazione Club Trekking e Lorenzo Antonelli, già consigliere comunale al quale si devono negli anni scorsi diverse iniziative per l’avvio del gemellaggio tra Rossano e Matera. Dopo l’incontro in Vescovado e lo scambio di doni con Mons. Satriano, guidato dalla vicedirettrice Cecilia Perri il Sindaco di Matera ha visitato il Museo del Codex e il centro storico.
L’incontro ufficiale con la Città, presieduto dalla Madeo e alla presenza di imprenditori ed associazioni oltre che dei consiglieri comunali è stato ospitato nella Sala Consiliare. Dopo il saluto di Mascaro, sono intervenuti anche l’assessore alla cultura del Comune di Corigliano Tommaso Mingrone, i sindaci di Cassano Gianni Papasso e di Montegiordano Francesco Fiordalisi, lo storico Filareto, il consigliere regionale Graziano e l’assessore alla cultura Serena Flotta. “Soltanto se una città ha e si riconosce un ruolo – ha detto De Ruggieri nel corso del suo articolato, appassionato ed applauditissimo intervento – può vincere la competizione. Ciò accade quando la questione culturale, così come è successo a Matera nel corso dei decenni, diventa questione politica. Mettendo nel piatto il vitalismo dei nostri territori e la storia dei nostri luoghi. Noi meridionali non possiamo più essere ricalchi mimetici o comparse, ma attori protagonisti di un Mezzogiorno militante che fa dei propri marcatori identitari la leva strategica per fare e diffondere cultura euro-mediterranea e costruire sviluppo. Così oggi Matera è candidata ad essere veicolo di nuova conoscenza e di economia delle conoscenze per tutto il Sud. Ed è soltanto su queste basi – ha concluso – che può e deve nascere anche con Rossano un’alleanza operativa”.

(fonte: La Provincia di Cosenza)

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.