Rossano. Coltivava piante di cannabis in un uliveto, denunciato



COSENZA – I militari della Stazione Carabinieri Forestale di Rossano hanno denunciato una persona per coltivazione di sostanze stupefacenti. Attraverso una attività di controllo, i militari hanno accertato la presenza di alcune piante di cannabis indica in un terreno coltivato ad oliveto ai piedi del centro storico dell’area urbana rossanese. Una volta giunti sul posto, si è proceduto all’estirpazione delle piante: 12 piante di cannabis indica ad infiorescenza mature dell’altezza variabile tra cm 80 e mt 1,50. Le indagini dei Carabinieri Forestale hanno poi consentito di rintracciare il responsabile: un uomo di 54 anni del luogo che aveva messo a dimora le piante e le coltivava. Oltre all’uomo è stato denunciato il proprietario del terreno (Comunicato stampa).

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. Ugo ha detto:

    L’aumento di uso di cocaina ed eroina aumenta incontrastata tra i giovani, incentivata anche dal fatto che questi invece di contrastare chi veramente spaccia droghe che fanno davvero male alla salute, perdono tempo con la canapa pianta sacra da sempre, anche perché adesso c’è la marijuana legale in giro dove li stato ci guadagna quella si quella può circolare, vergogna, affermare che una pianta è illegale e come dire che Dio ha sbagliato ed è un delinquente visto che è lui che le fa crescere e chi va contro la natura va contro Dio stesso.. Vergogna.. In giro se andiamo a vedere bene c’è pieno di piante psicotrope, cos’è illegalizziamo la natura? No sono quelle piante dove c’è un business sotto.. Ripeto Vergogna.. E vi stramaledico pure..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.