Giuseppe Graziano

COSENZA  – «Una riforma utile e davvero efficace non può non avere un’ampia convergenza: magari con visioni diverse, ma con un’unica prospettiva. A tal proposito leggo con spirito positivo la posizione palesata nei giorni scorsi dal collega Carlo Guccione e dal gruppo consiliare del Partito Democratico rispetto alla proposta di legge mirata a rivoluzione e migliorare il sistema sanitario, scindendo le competenze delle Aziende territoriali da quelle ospedaliere. È un ottimo passo avanti verso una discussione proficua che, seppur non mancherà di confronti serrati, ci auguriamo tutti possa mandare in porto uno strumento legislativo certamente migliorativo dell’attuale assetto sanitario calabrese».

È quanto dichiara il Presidente del Gruppo UDC in Consiglio regionale, Giuseppe Graziano, che continua a raccogliere sostegno attorno alla proposta di legge sulla Riforma delle aziende del Servizio sanitario regionale, presentata nei giorni scorsi e che a breve dovrebbe passare alla discussione delle Commissioni consiliari.

«È una riforma importante, forse epocale per il sistema Calabria – aggiunge Graziano – ed è per questo che è necessario avere continuo e costante confronto con le altre forze politiche e con i cittadini per raccogliere ulteriori input e, perché no, apportare dei correttivi qualora si ritenessero necessari e utili a rendere più efficiente il complesso sistema regionale della sanità».

«La vera rivoluzione della nostra proposta – precisa ancora il Capogruppo UDC – è quella che introduce, di fatto, il concetto di omogeneità all’interno dell’apparato sanitario calabrese. Soprattutto in quello ospedaliero. Con l’istituzione delle Aziende ospedaliere, infatti, si garantirebbe all’utenza un accesso più diretto e immediato alle prestazioni mediche. E su questo abbiamo trovato non solo la convergenza del Partito Democratico ma anche del Movimento 5 Stelle che, pur non avendo suoi portavoce in Consiglio regionale, rappresenta una fetta importante dell’elettorato calabrese. A proposito, nei giorni scorsi ho incontrato il deputato pentastellato nonché componente della commissione parlamentare Sanità, Francesco Sapia, che mi ha espresso pieno sostegno sulla proposta di legge confermando che tale riforma è un ottimo strumento per potenziare la rete ospedaliera periferica e territoriale. Del resto è anche questa una delle battaglie che da inizio legislatura sta portando avanti il M5S» (Comunicato stampa).