Regione Calabria. Consiglio approva dopo 5 anni legge doppia preferenza di genere

Reggio Calabria – Il Consiglio regionale della Calabria ha approvato oggi all’unanimità la legge sulla doppia preferenza di genere e sulla parità di accesso tra uomini e donne nelle candidature colmando un gap storico. Il presidente dell’Assemblea, Domenico Tallini, ha dedicato il testo alla memoria della compianta Jole Santelli. Dopo cinque anni, la legge sulla doppia preferenza di genere è stata approvata anche alla luce di una diffida del governo perché non ci si è adeguati prima alla legislazione nazionale: d’ora in poi, nessuno dei due generi potrà essere rappresentato nelle liste elettorali oltre il 60%, e sarà data la possibilità all’elettore di esprimere due voti di preferenza, per due candidati di sesso diverso. La proposta di legge era stata presentata dai consiglieri Tallini, Minasi, Vito Pitaro, Aieta, Pietropaolo, Arruzzolo, Francesco Pitaro, Crinò, Graziano, Anastasi.

Tallini lo ha definito “uno strumento prezioso ed essenziale che deve però essere accompagnato anche da un cambio di mentalità e culturale dei partiti. Noi cominciamo a fare la nostra parte. Dedico questo testo alla memoria della presidente Santelli, la prima donna presidente della Calabria”.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.