Referendum. Un Co-Ro di Si ringrazia gli elettori



Rago-Figoli-Pacenza

Dopo l’atteso Referendum del 22 ottobre 2017 che ha segnato, ma di sicuro segnerà il territorio positivamente nei prossimi mesi e nei prossimi anni, noi dei Comitati “Un CO-RO di SI’” sentiamo il dovere morale di ringraziare tutti gli elettori, uno ad uno, per il loro eccezionale contributo dato con il loro prezioso SI’.
Essi si sono espressi, consapevoli e convinti, sancendo, in maniera ineccepibile, la nascita della Città Unica Corigliano Rossano.
Prima, quindi, di analizzare il successo del voto, avvertiamo forte il desiderio di ringraziare tutti gli Aderenti ai nostri Comitati che hanno lavorato alacremente per organizzare Gazebo, Eventi-Spettacoli, Convegni, volantinaggio etc. (tra tutti: Miss & Mister Fusione – Convegno al Metropol “Io Voto Si”) e, non per ultimo, alle resistenze nei vari gradi di giudizio che ci hanno visto partecipi a seguito dei ricorsi dei sostenitori del NO acchè il Referendum venisse “cancellato” ponendo fine all’ultimo scampolo di “democrazia” partecipativa.
Tutto ciò ha contribuito, in maniera significativa, all’ottima riuscita di questo importante grande appuntamento Referendario.
Allo stesso modo sentiamo il bisogno di ringraziare il “Comitato delle 100 Associazioni” e, in particolare, il suo Coordinatore Avv. Amerigo Minnicelli per averci creduto e coinvolti.
Grazie ai Presidenti dell’Asc Pathirion Vincenzo Figoli, dell’ACLI S. Nilo e Bartolomeo Avv. Alfonso Rago e dell’Asc. Fidelitas Avv. Giuseppe Vena, per aver promosso, con i loro rispettivi Consigli Direttivi, la nascita dei nostri Comitati, risultati essere determinanti per la vittoria del SI’.
Sì è vero, abbiamo tutti creduto, sin dal primo giorno, alla riuscita di questo ambizioso progetto, che per alcuni poteva sembrare una semplice utopia e che, invece, il 22 ottobre ha visto la sua nascita.
Possiamo dire, finalmente, che tutti i nostri enormi sforzi sono serviti e che sono stati spesi per una giusta causa, ossia dare “luce” ad un territorio ormai “spento” da molti anni.
Nuova linfa, attraverso la fusione, arriverà alla nuova Città, che nascerà sostenuta anche dagli importanti trasferimenti Statali e Regionali.
Auspichiamo ora, e ci batteremo per questo con lo stesso entusiasmo, la formazione di una nuova classe Dirigente e Politica che, attraverso le c.d. “Buone Pratiche Amministrative”, sappiano interpretare il “Grido” di tutti i nostri “SI’”.
Tutto ciò affinchè i nostri figli possano nascere, crescere, studiare e sviluppare la loro carriera lavorativa e sociale senza essere “costretti” a “fare” la valigia e andar via dalla propria terra natìa, così come facevano i nostri nonni negli anni 50-60-70.
Ecco perché il nostro impegno, insieme abbiamo moltiplicato le forze per fare in modo che il messaggio giungesse ovunque, da un confine all’altro della nuova e popolosa Città, di questo siamo molto fieri e grati agli elettori, che hanno capito e recepito le ragioni del SI’.
Da subito, quindi, dobbiamo e vogliamo contribuire alla progettazione ed alla programmazione, non rinunciando ad un nuovo dialogo anche con i sostenitori del NO, dello sviluppo del nostro territorio vigilando costantemente, al fine di favorire che gli obiettivi vengano raggiunti nei tempi e nei modi prestabiliti, senza attese o fermate impreviste.
Siamo pronti, come Comitati “Un CO-RO di SI’”, a costituire in tempi rapidi un “Osservatorio Permanente sulla Gestione e gli Effetti della Fusione”, per continuare ad essere al fianco delle Istituzioni anche ponendoci come “pungolo” a fare di più e meglio.
Certo, siamo consapevoli che non sarà un processo immediato e libero da insidie. Per costruire una grande Città ci vorrà del tempo, ma abbiamo lo spazio e la forza per costruirla bella ed efficiente.
Tutti assieme potremo veder realizzati altri bellissimi “sogni” come questo, un sogno iniziato nel lontano 1968 e realizzatosi solo nel 2017.
Ringraziamo, altresì, Antonello Barbieri e Prof. Luigino sergio, rispettivamente Presidente e Membro dell’FCCN (Fusioni Coordinamento Nazionale), Daniele Ruscigno, Sindaco di Valsamoggia e Pietro Melìa, Direttore di LaC News24 nonchè gli organi d’Informazione e, in particolare, Matteo Lauria e Antonia Russo di “Informazione e Comunicazione”.
E, per finire, ma non per ultimo, un grosso grazie all’On.le Giuseppe Graziano, proponente della legge, ed a tutti i soggetti Politici ed Istituzionali che hanno creduto, sostenuto e favorito la nascita della Città Unica Corigliano Rossano.
Buon vento a tutti……….

Giuseppe Pacenza – Erminia Sommario – Dr.ssa Annarita Cicolini – Francesco Vivacqua – Avv. Giuseppe Vena

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.