Polo Covid a Rossano. Tac dedicata, ingresso in ambiente promiscuo?

Corigliano Rossano – Polo Covid al “Nicola Giannettasio”: attenti agli ambienti promiscui. Le segnalazioni continuano, a fin di bene. I vertici provinciali cosentini hanno ormai deciso di realizzare un Polo Covid nello spoke di Corigliano Rossano e i lavori sono ormai a un passo dalla definizione. Il progetto  tende a realizzare  percorsi dedicati separati dalle aree “non covid” a tal punto da garantire ogni tutela per il cittadino.  E’ pervenuta nelle ultime ore la TAC dedicata  destinata al primo piano del “Nicola Giannettasio”, il cui ingresso è in fase di lavorazione (in foto si nota una tenda blu dietro la quale vi è l’ingresso per TAC dedicata) ma è stato concepito nel corridoio della divisione di  Radiologia che confina con il Polo Covid (in foto la porta di colore bianco). Come è noto la Tac ( tomografia assiale computerizzata) deve essere eseguita in un ambiente protetto per evitare il rischio di diffondere la patologia. Ci si chiede: il corridoio della Radiologia è da considerare ambiente promiscuo?

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. Stefano Giusti ha detto:

    Al termine dei lavori l’ingresso della nuova Tac sarà dal corridoio dedicato al percorso Covid, separato dall’ingresso della Radiologia. La nuova Tac avrà un sistema separato di ventilazione a pressione negativa con filtraggio all’esterno per la sicurezza degli operatori e degli utenti della Radiologia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *