Pd, il partito cambia pelle: nuova organizzazione e nuova sede



Costituzione di un circolo unico del Pd, attivazione di 10 consulte, corsi di formazione, ampio spazio ai giovani e alle donne, ripristino della famosa festa dell’unità già programmata per settembre prossimo. Tutto il resto è demandato alle decisioni del direttivo, in particolare la linea politica del partito e le posizioni rispetto all’attuale amministrazione comunale. Sono questi i punti salienti della prima uscita pubblica del neo eletto segretario cittadino dei Dem Franco Madeo che ha deciso di aprirsi alla stampa comunicando le prossime mosse di un partito «finora senza una sede e senza una linea politica», afferma il massimo rappresentante del partito nel corso dell’incontro. La sede del nuovo circolo è in Via Roma, nel centro storico di Corigliano, a pochi passi da Palazzo Bianchi, sede del Palazzo di Città. Si lavora su una riorganizzazione complessiva del partito a partire dall’istituzione di un regolamento che vada a disciplinare condotte e comportamenti. Dieci le consulte concepite: Atti fondativi città unica, Legalità, Lavoro e sviluppo, Salute, Ambiente, Rigenerazione urbana, Welfare, Cultura, Politiche giovanili, Pari opportunità. Ampio spazio ai rapporti con l’informazione e la comunicazione, attivata una pagina social al fine di interagire tra iscritti, simpatizzati, soggetti con cariche di partito e istituzionali. Su quest’ultimo punto saranno calendarizzati incontri con gli eletti ai vari livelli.

Franco Madeo

I nodi da chiarire   

Assenti all’incontro la parte istituzionale del partito in ambito locale. Il segretario Madeo, incalzato sul punto, ha chiarito che le assenze erano giustificate per motivi personali. Il Pd vive una situazione «anomala» su questo versante. Ha tre consiglieri comunali iscritti al partito che siedono tra i banchi dell’opposizione e un assessore alle politiche ambientali in maggioranza. «Una situazione che eredito, riferisce Madeo, ma che dovrà essere chiarita sin dai prossimi giorni nell’ambito del direttivo tenendo fede ai regolamenti e allo Statuto». Perentorio su un dato:«Per chi si chiama fuori dalla linea politica di partito si apriranno le porte della commissione di garanzia che valuterà ogni singola condotta». Con il sindaco di Corigliano-Rossano Flavio Stasi, non iscritto al partito,  vi è una propensione all’ascolto e al dialogo tra le parti nell’interesse della comunità amministrata nella consapevolezza della delicatezza del compito cui è chiamato. La prospettiva politica è di allargamento del Pd a tutto il centrosinistra per combattere l’avanzata della destra. Una battuta sui pacchetti di tessere, fenomeno diffuso non solo nel Pd:«Ne sono stato vittima in passato, chiosa Madeo, e so cosa significa. Ma il partito sta cambiando, anche sotto il profilo delle procedure di tesseramento che prevedono sistemi rigidi anche online». Per le candidature in Parlamento (2023) il Pd locale si dice pronto a perorare la causa di un candidato espressione della città. Intanto è prossima una conferenza stampa del candidato avversario al congresso Giuseppe Tagliaferro.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.