Parroco abusa di un 16enne in stato di indigenza, finisce sotto processo

matrimoni combinati

Cirò – Parroco rinviato a giudizio per prostituzione minorile, tentata estorsione, rapina e violenza privata.  I fatti risalgono al 2013, il Gup deciso per il dibattimento nelle ultime ore. L’uomo di chiesa avrebbe abusato di un 16enne in stato di indigenza e, successivamente, per timore che potesse essere scoperto minacciava l’intera famiglia invitandola a lasciare la città. La vittima tuttavia avrebbe usato il cellulare per immortale le immagini degli abusi. Dopo una serie di ricatti e minacce anche attraverso il coinvolgimento di altre persone è partita la denuncia. Il processo prenderà il via il 9 settembre prossimo

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *