Ospedale Giannettasio. Covid-19, non si entra con febbre più di 37,5



Corigliano-Rossano – Emergenza Covid-19 (Coronavirus), garantire un maggiore monitoraggio e controllo degli accessi al Giannettasio. È l’obiettivo condiviso dalla Protezione Civile, con i volontari, il presidio ospedaliero dello Spoke e l’Asp. Non entra chi ha più di 37,5 di febbre. Si entra da soli, non in coppia.

È quanto fa sapere l’assessore alla protezione civile Tatiana Novello sottolineando che questa fase operativa avviata ieri (lunedì 23) è stata anticipata da un momento di formazione su come eseguire il check-in in sicurezza a cura dell’Azienda Sanitaria Provinciale (ASP).

Le associazioni di volontari coinvolte nell’iniziativa, insieme al gruppo comunale di Protezione Civile, sono E.R.A. e Lipambiente.

Disciplinare gli accessi, evitare quelli superflui e misurare la temperatura col termometro infrarossi. Si sta valutando di applicare lo stesso metodo anche al plesso ospedaliero Guido Compagna (Comunicato stampa).

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.