Ordine professionale, sindacato e sindaco con Fabio Buonofiglio

Fabio Buonofiglio

SINDACATO E ORDINE DEI GIORNALISTI – «Come se la situazione non fosse già abbastanza drammatica – intervengono Carlo Parisi, segretario generale aggiunto della Fnsi e segretario del Sindacato Giornalisti della Calabria, e Giuseppe Soluri, presidente dell’Ordine dei giornalisti della Calabria, – per l’intera comunità e per i giornalisti, che continuano a raccontarla, ci ritroviamo a dover fare i conti con l’ennesima mano criminale che neppure l’emergenza di una pandemia mai vista riesce a fermare».
«Quanto accaduto la scorsa notte a Fabio Buonofiglio – denunciano Parisi e Soluri – è un atto vergognoso, un’intimidazione inaccettabile sulla quale chiediamo alle forze dell’ordine di far luce quanto prima per riportare la doverosa tranquillità nell’animo e nella vita privata e professionale di un giornalista che, ancora una volta, è “colpevole” di fare, evidentemente bene, il proprio mestiere. In Calabria. Dove la realtà è spesso amara e certamente più difficile che altrove, anche senza virus».

IL SINDACO DI CORIGLIANO ROSSANOAnche solo tentare di ostacolare la fondamentale libertà di stampa e, quindi, di imbavagliare il diritto di cronaca significa offendere e violare non soltanto la dignità e la serenità dei giornalisti ma quella dell’intera comunità. Le persone oneste respingano senza tentennamenti ogni episodio di violenza fisica e verbale contro chiunque si impegna quotidianamente a raccontare ed a denunciare con indipendenza una terra bella ma a volte complessa e difficile come la nostra.

È quanto dichiarano, congiuntamente, il Sindaco Flavio Stasi ed il Presidente del Consiglio Comunale Marinella Grillo esprimendo solidarietà a nome dell’Amministrazione Comunale e dell’Assise Civica al direttore di AltrePagine Fabio Bonofiglio, vittima la scorsa notte (martedì 21 aprile) di un vile atto intimidatorio.

Ci auguriamo – continuano – che le forze dell’ordine possano risalire in tempi celeri ad individuare la mano disonesta di chi e/o di quanti hanno dato fuoco all’automobile del giornalista. A lui ed a tutta la categoria degli operatori dell’informazione confermiamo la nostra vicinanza ed il nostro sostegno ed incoraggiamento a proseguire ad informare con autonomia ed imparzialità l’opinione pubblica della città e del territorio. – (Fonte: Comune di Corigliano-Rossano)

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.