Ordinanza rifiuti. Giudiceandrea: Mi aspetto che si erigano barricate serie

talking

Giuseppe Giudiceandrea

Si allunga il coro di reazioni in seguito all’ordinanza del presidente della Regione Calabria, Jole Santelli, sulla gestione di rifiuti. Per il coordinatore dei Forum Pd Cosenza ed ex consigliere regionale Giuseppe Giudiceandrea, per quel che riguarda in particolare Celico, si “manda in soffitta un importante successo ottenuto dalla popolazione del territorio, dai movimenti ambientalisti e dalla politica. Se non ci fosse stata una certa politica – afferma – quella votata al rispetto degli elettori e del territorio, probabilmente anche quei tre/quattro anni di pausa dalle emissioni maleodoranti e nocive non ci sarebbero stati. La lotta della popolazione ha aperto gli occhi ad una sinistra che fu compartecipe dell’apertura di quella discarica. Noi, io ed Oliverio in testa a tutti, facemmo un miracolo… Oggi è bastato un momento di “crisi” sulla raccolta dei rifiuti per fare un grande favore al monopolio privatistico in danno della popolazione.
È venuto il momento di dire “basta” ed i Comuni devono mettersi alla testa della lotta rinunciando alle royalties. Vedremo cosa succederà”.
Sul perché si sia arrivati a questa scelta, “la Santelli – prosegue Giuseppe Giudiceandrea – ha fatto finta di mettersi contro il privato, contro i Vrenna, impedendo l’ampliamento della discarica di Crotone. In realtà ha favorito quell’azienda perché l’ampliamento di Crotone avrebbe imposto costi e tempi burocratici diversi rispetto alla riapertura al “tal quale” a Celico. È un gioco delle parti che finirà solo quando avremo il coraggio di imporre a quelle aziende una riconversione seria verso lo “zero waste”. Fino a quel momento avremo solo puzza e bugie e finte emergenze”. La strada definitiva per la Regione Calabria, secondo il coordinatore dei Forum Pd Cosenza, presuppone alcuni passi: “Occorre eliminare il retro pensiero che si possa convivere con i rifiuti. L’esperienza Covid avrebbe dovuto insegnarci che c’è necessità di una nuova vita, di un nuovo modo di intendere il rapporto uomo-natura.
Mi pare che Zingaretti abbia, sul tema, le idee molto chiare. Alle nostre latitudini non riusciamo ancora ad essere in linea col Partito nazionale. Mi aspetto dai consiglieri regionali eletti che erigano barricate serie su questa nuova boutade della Santelli contro la salute dei calabresi. Ma sono sicuro – conclude – che non faranno mancare il loro autorevole dissenso” (Comunicato stampa).

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.