Operazione Stige. La Dda chiede il rinvio a giudizio di 188 indagati



Nicola Gratteri

Operazione antimafia “Stige”: la distrettuale antimafia di Catanzaro ha  chiesto il rinvio a giudizio di 188 persone riconducibili a vario titolo alla cosca Farao-Marincola di Cirò Marina. Nell’inchiesta finirono anche politici. Tra le accuse le infiltrazioni in diversi settori economici mediante la connivenza di imprenditori compiacenti. Nella rete degli investigatori sono finiti politici e imprenditori oltre a vertici e presunti affiliati alla cosca.  Tra le richieste di rinvio a giudizio compaiono i nomi di ex amministratori di Cirò, di Mandatoriccio e imprenditori del basso ionio cosentino.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.