Operazione antimafia Reset: dissequestrati i beni ad Antonio Carmine Policastri

Operazione antimafia Reset: disposto il dissequestro dei beni appartenenti al 25enne coriglianese Antonio Carmine Policastri. Si tratta di alcuni fabbricati ubicati nella frazione marina di Schiavonea, un’autovettura ed alcuni conti correnti bancari.

Carabinieri

Nella maxi-inchiesta giudiziaria, Policastri risulta indagato a piede libero con obbligo di dimora a Corigliano-Rossano, per come disposto dal giudice per le indagini preliminari di Catanzaro che su richiesta della Procura antimafia aveva ordinato pure il sequestro dei suoi beni, per il reato di associazione finalizzata alla promozione ed all’agevolazione del gioco illecito. Il Tribunale del Riesame catanzarese, su richiesta della difesa rappresentata dall’avvocato Aldo Zagarese, ha questa mattina liberato i beni.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *