Nuova Authority acqua-rifiuti, Straface (FI): Una rivoluzione regionale destinata a migliorare servizi

Quella approvata ieri, nella seduta monotematica del Consiglio regionale della Calabria, rappresenta una seria e tangibile inversione di tendenza, una rivoluzione culturale destinata ad apportare migliorie, in termini di livello qualitativo e risparmio economico, per cittadini e rispettivi territori. L’approvazione della nuova ed unica Authority, chiamata ad occuparsi della gestione del settore rifiuti nonché di quello idrico, si configura come una vittoria della felice intuizione del Presidente Roberto Occhiuto, che ne ha voluto fortemente la costituzione, e come il naturale compimento di un iter certosino avviato e condotto dalla Quarta Commissione Regionale – Assetto e Utilizzazione del Territorio e Protezione dell’Ambiente, all’interno della quale ricopro il ruolo di Segretario, che ne ha seguito fin dall’inizio l’evoluzione e tracciato i principali obiettivi”.

È quanto dichiara, in una nota,, consigliere regionale di Forza Italia.

Una attenta disamina, quella effettuata dalla Quarta Commissione, il cui lavoro ha reso possibile il prosieguo del percorso istituzionale di tale nuova realtà calabrese, i cui benefici saranno concretamente riscontrabili nel futuro della qualità della vita dei cittadini. Si tratta di un soggetto unico deputato ad adempiere a tutte le questioni afferenti il comparto idrico e quello dei rifiuti – spiega Straface – superando le criticità, gli sprechi, i disagi arrecati alle popolazioni ed ai territori negli anni. Uno strumento grazie al quale si andrà ad incidere positivamente ed in modo celere sull’ambiente, sulla salubrità, sulla salute pubblica. Un soggetto unico destinato a superare ritardi ed inefficienze e che si inserisce nel novero della svolta auspicata dal Presidente Occhiuto e che va di pari passo con altri interventi ed iniziative istituzionali a dir poco importanti e significativi. Mi riferisco, ad esempio, all’adeguamento del vigente Piano Rifiuti, ridisegnato e modificato in base alle nuove esigenze normative e al soddisfacimento delle impellenti necessità, ed alla forte volontà di puntare su un nuovo sistema di gestione dell’ambiente mirato a ridurre gli sprechi ed a trasformare i rifiuti in utili risorse, energie, servizi di notevole entità. Basti pensare al Termovalorizzatore di Gioia Tauro, la cui presenza deve essere sempre di più migliorata e utilizzata per addivenire a tali risultati e su cui, in tal senso, è impegnata la Giunta Regionale. Una nuova stagione di cambiamento anche in campo ambientale – conclude Straface – è dunque iniziata, lasciando finalmente alle spalle dei cittadini calabresi lunghe stagioni di promesse, proclami e inconcepibili ritardi”.

Comunicato stampa

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *