Nociti, Succurro o Stasi: si elegge il presidente della Provincia di Cosenza

Sono 1.776 gli amministratori locali chiamati ad eleggere in giornata il nuovo presidente della Provincia di Cosenza. I candidati sono tre: Rosaria Succurro, sindaco di San Giovanni in Fiore; Ferdinando Nociti, già consigliere provinciale e primo cittadino di Spezzano Albanese; Flavio Stasi, sindaco di Corigliano Rossano. Alle ore 12 aveva votato il 33,95% degli aventi diritto.

Nociti – Succurro – Stasi

I due sfidanti

Succurro è espressione di un centrodestra compatto, che non ha tergiversato a convergere su di lei dopo appena un paio di riunioni programmatiche. Pienone, qualche giorno fa, inoltre, alla sua ultima uscita pubblica prima del voto in un hotel di Cosenza. Se dovesse vincere, diventerebbe il primo presidente donna dell’Ente. Nociti è espressione “ufficiale” del centrosinistra, nonché in carica dallo scorso ottobre quando Franco Iacucci fu eletto alla Regione. A suo sostegno si sono mossi i big del Partito Democratico, ma anche i rappresentanti di PSI, Italia Viva e Movimento 5 Stelle hanno detto che lo sosterranno.

L’outsider

Nociti è il favorito, ma la storia di questa competizione ha insegnato che i tiratori franchi sono dietro l’angolo e che spesso il fuoco amico determina l’esito finale. Basti pensare a quanto accaduto nel 2014 tra Occhiuto e Papasso, dato per vincente alla vigilia. Pronto ad intercettare gli scontenti del centrosinistra c’è Flavio Stasi, sedotto e abbandonato da Boccia. Il passo indietro del Responsabile Autonomie territoriali e Enti Locali del PD non lo ha fatto desistere ed è andato dritto per la sua strada raccogliendo le firme per la candidatura.

La Legge Delrio

I seggi allestiti nel Palazzo della Provincia sono stati aperti stamattina alle 8. Alle 20, subito dopo la chiusura, inizierà lo spoglio delle schede e in serata arriverà il verdetto. È la quarta volta, da quando entrò in vigore la Legge Delrio, che il presidente della Provincia di Cosenza viene indicato da un’elezione di secondo grado. Votano soltanto sindaci e consiglieri comunali che nelle passate tornate indicarono Mario Occhiuto (2014) e due volte Franco Iacucci (2017 e 2021) come loro massimo rappresentante.

I presidenti della Provincia di Cosenza dal 2014

L’ex sindaco di Cosenza restò in carica fino al 2016 prima di essere sfiduciato a Palazzo dei Bruzi, mentre il primo cittadino di Aiello Calabro si ritrovò in entrambi i casi senza sfidanti sebbene partisse con i favori del pronostico. La prima volta perché De Caprio non raggiunse le firme necessarie, la seconda perché il centrodestra non partecipò alle elezioni. Aveva chiesto, senza ottenerlo, il rinvio causa pandemia.  (fonte: cosenzachannel.it – Antonio Clausi)

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *