‘Ndrangheta, blitz nella provincia di Crotone: 12 fermi da parte della Dda

Gli indagati sono accusati di associazione mafiosa, omicidio, estorsioni, usura, delitti in materia di armi, furti, danneggiamenti seguiti da incendio, tutti aggravati dal metodo mafioso.
Dalle prime ore dell’alba, in provincia di Crotone, i carabinieri del comando provinciale di Crotone stanno dando esecuzione a un decreto di fermo di indiziato di delitto emesso dalla Procura della Repubblica – Direzione distrettuale antimafia di Catanzaro, nei confronti di 12 indagati, ritenuti responsabili, a vario titolo, di associazione di tipo mafioso di tipo ‘ndranghetistico, omicidio, estorsioni, usura, delitti in materia di armi, furti, danneggiamenti seguiti da incendio, tutti aggravati dal metodo mafioso.

L’operazione è stata eseguita a Petilia Policastro e Bussolengo, nella provincia di Verona, con il supporto di personale del Comando Provinciale Carabinieri di Verona e dello Squadrone Eliportato Cacciatori Calabria. I particolari dell’inchiesta saranno resi noti nel corso di una conferenza stampa che si terrà alle 11 al comando legione carabinieri Calabria di Catanzaro.

fonte LaCnews24

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.