‘Ndrangheta, 49 arresti nel Reggino: c’è anche il sindaco di Rosarno Giuseppe Idà

last minute

Operazione “Faust” della Dda di Reggio Calabria. Arresti eseguiti anche in altre regioni: dalla Sicilia alla Puglia, fino a Piemonte e Lombardia

Associazione di tipo mafioso, scambio elettorale politico-mafioso, traffico di stupefacenti, detenzione illegale di armi, tentato omicidio, usura e procurata inosservanza di pena. Queste le accuse mosse a vario titolo contro quarantanove persone arrestate, questa mattina, alle prime luci dell’alba, a Rosarno, Polistena e Anoia, nel Reggino, nonché nelle province di Messina, Vibo Valentia, Salerno, Matera, Brindisi, Taranto, Alessandria e Pavia, dai carabinieri del comando provinciale di Reggio Calabria, a conclusione di indagini coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Reggio Calabria, nell’ambito dell’operazione denominata “Faust”.

L’ordinanza di custodia cautelare è stata emessa dal Gip del Tribunale di Reggio Calabria. I dettagli saranno resi noti durante una conferenza stampa da remoto che si terrà alle ore 11  a cura del comando provinciale dei Carabinieri di Reggio Calabria ed a cui parteciperanno il Procuratore della Repubblica, Giovanni Bombardieri, ed il Procuratore della Repubblica Aggiunto, Gaetano Calogero Paci.

fonte LaCnews24

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *