Muore dandosi fuoco: sotto shock la comunità di Corigliano |VIDEO

Il dramma della solitudine e della disperazione. Poche ore fa si è dato fuoco un barbone, di origine straniera, rinvenuto morto carbonizzato. Da quanto si apprende l’uomo aveva circa 40 anni.

Il dramma della solitudine e della disperazione. Un uomo, di origine rumena, 40anni appena, padre di 4 figli ma da lui lontani perché vivono nel loro paese di origine, ha deciso di farla finita nel modo più orribile, dandosi fuoco in quella che era la sua casa ricavata in uno scheletro in cemento ad un centinaio di metri dalla chiesa, in una zona periferica ma popolosa di Cantinella. Cruenta la modalità, inenarrabile per chi ha notato quella balla di fiamme confondendola con altro. E invece in quelle fiamme c’era un uomo in carne ed ossa, appartenente alla categoria degli invisibili. Sul posto, nell’immediatezza, si è portata una pattuglia dei carabinieri, i vigili del fuoco, un’ambulanza del 118. Non c’è stato nulla da fare, il corpo dell’uomo è stato rinvenuto carbonizzato. Comunità sotto shock. In pochi lo hanno sostenuto e alcuni hanno tentato, invano, di contattare le istituzioni preposte ma senza ottenere grandi risultati. Aveva già tentato di chiudere con la vita in precedenti occasioni, non riuscendoci. Un amico clochard riferisce che in questo periodo era disperato per il fatto che non era nelle condizioni di mandare qualcosa alla sua famiglia e ai suoi figli. E ieri ha detto basta alla vita.

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *