Movimento del territorio: Lungomare di Schiavonea nel degrado totale

Corigliano Rossano – A pochi giorni dall’inizio ufficiale della stagione estiva, sul lungomare, ma più in generale nella frazione di Schiavonea tutta, regna il degrado più totale.
Inutile riportare i molteplici appelli, richieste, segnalazioni che come movimento del territorio abbiamo
rivolto al Sindaco Stasi (magari lo faremo con un articolo dedicato) circa i vari problemi che affliggono la
frazione di Schiavonea nel periodo estivo e non.
Difatti, oggigiorno Schiavonea (principale luogo turistico del territorio di Corigliano Rossano) , si presenta
non curata , completamente abbandonata a se stessa , il lungomare è diventato ormai quasi
impraticabile, ricoperto da erbacce e insetti, oltre che dalle macerie della oramai ex pista ciclabile della
tratta di lungomare che collega la zona di Fabrizio a Schiavonea.
Oltre al lungomare c’è da segnalare un certo degrado riguardo l’intera frazione, dove le criticità maggiori
si riscontrano nella mancanza di segnaletica stradale orizzontale (circa un mese fa abbiamo segnalato
questo problema tramite PEC) , è vergognoso che nella terza città della Calabria i pedoni abbiano
difficoltà ad individuare le strisce pedonali.
Sarebbe opportuno quindi , intervenire in tal senso , al fine di ripristinare la segnaletica orizzontale
dell’intera area, così da evitare spiacevoli episodi (l’assenza di strisce pedonali rappresenta un rischio per
i pedoni che devono raggiungere le strutture balneari ).
Il Movimento del Territorio con Pasqualina Straface , rivolge l’ennesimo appello al Sindaco Stasi,
sperando che sia rimasto in lui un briciolo di dignità politica e di senso del dovere , affinchè adotti una
serie di interventi volti a ridare un minimo di dignità e un minimo di decoro alla frazione di Schiavonea,
ai suoi cittadini e ai turisti che verranno (Comunicato stampa)

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *