Migranti, nuovo sbarco al porto: il dramma dei minori



migranti

CORIGLIANO Com’era facile prevedere il vero dramma dello sbarco numero 4 di questo 2017 di migranti presso il nostro porto è quello riguardante i minori non accompagnati. A quelli giunti nei precedenti tre sbarchi, circa 700, se ne aggiungo 203 giunti ieri mattina a bordo della nave tedesca Rhein. «Al momento non sappiamo ancora dove collocare i minori non accompagnati arrivati ieri mattina nel nostro porto. È davvero una tragedia perché il palazzetto dello Sport e la scuola, strutture individuate per l’accoglienza, sono ormai saturi in seguito all’ultimo sbarco e quindi non abbiamo davvero più immobili dove collocarli». Lo afferma il sindaco Giuseppe Geraci. «Ho tante difficoltà – prosegue – anche se ormai sono abituato alle tempeste più perfette, ma davvero la situazione è preoccupante. Ieri erano 203 i minori che sono sbarcati ed insieme al prefetto Gianfranco Tomao stiamo discutendo per capire come risolvere il problema delle strutture di accoglienza che è difficile reperire». Lo stesso prefetto Tomao ha dichiarato di avere mobilitato la struttura prefettizia alla ricerca di strutture idonee all’accoglienza nell’ambito del territorio provinciale. Cosa succederà? Al momento è davvero difficile prevederlo anche perché; come spiega l’assessore ai migranti, Marisa Chiurco, già era difficilissimo gestire i minori sbarcati due settimane fa: “Francamente – afferma la Chiurco – non sappiamo più cosa fare. I servizi sociali del nostro comune stanno facendo di tutto per garantire l’accoglienza a questi minori, ma senza l’aiuto di comuni del circondario sarà molto difficile sistemare nella maniera dovuta questi ragazzi”. In attesa che si trovi una degna sistemazione, veniamo a quanto accaduto ieri nella struttura portuale coriglianese. 15° sbarco dal gennaio 2015 nel porto di Corigliano ieri mattina intorno alle 9. E’ stata la nave militare tedesca Rhein a sbarcare 923 migranti. Il gruppo è composto da 595 uomini, 121 donne, delle quali 14 incinte e 203 minori. I migranti sono tutti sub sahariani. Sulla nave c’erano anche sette feriti, ma non gravi, che sono stati portati presso il locale ospedale . Un nucleo familiare composto da padre, madre ed un figlio minore, che erano a bordo della Rhein, sono stati sbarcati venerdì a Pozzallo a causa delle ferite gravi dell’uomo. Per gli altri, i primi accertamenti sanitari non hanno evidenziato patologie gravi.

(fonte: La Provincia di Cosenza)

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.