Mercato del sesso, operazione nella Sibaritide della Polizia

Mercato del sesso nella Sibaritide:   6 ragazze finite nella rete dei poliziotti. Sanzionati anche 3 clienti che, attirati dall’abbigliamento succinto e dall’inequivocabile comportamento delle meritrici, si erano fermati con le rispettive autovetture , le stesse sottoposte a fermo amministrativo sulla base di ordinanze sindacali. Sono stati redatti e notificati 4 verbali di contestazione della violazione amministrativa prevista dall’Ordinanza Commissariale, relativa all’ordine di allontanamento dal luogo ove sono state trovate a svolgere l’attività di prostituzione, propedeutico per la successiva applicazione dei Daspo Urbani.

2 delle ragazze, già destinatarie di provvedimento di allontanamento, redatto a loro carico nel recente servizio di controllo, saranno oggetto di conseguenziale provvedimento di Daspo Urbano emesso dal Questore della Provincia di Cosenza.

Tutte le ragazze sono state rese edotte che vi sono delle associazioni di volontariato operanti nel territorio che possono aiutarle a cambiare e che personale della Polizia di Stato è a loro disposizione se le stesse vorranno denunciare ogni qualsivoglia forma di sfruttamento. Contestualmente a tale servizio sono stati effettuati 11 posti di controllo, nel corso dei quali sono stati ispezionati 92 automezzi, identificate 141 persone, contestate a vario titolo 21 sanzioni amministrative e 5 perquisizioni delle quali 1 domiciliare e 4 personali/veicolari. L’operazione voluta dal Questore Conticchio è stata portata a termine dal personale dei Commissariati di P.S. di Castrovillari e Rossano, unitamente a quello della Questura di Cosenza, della Polizia Scientifica e dell’Ufficio P.A.S.I., coordinati dal Vice Questore Aggiunto della Polizia di Stato dott. Leonardo Papaleo e dal Commissario Capo della Polizia di Stato Giuseppe Massaro.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *