Mercato Campagna Amica, l’esordio da dicembre

ROSSANO “Attività produttive, promuovere la vendita diretta dei prodotti a KM0; favorire, a beneficio dei consumatori, l’acquisto di prodotti agricoli legati al territorio di produzione; promuovere la filiera corta. Anche la Città di Rossano avrà il suo Mercato campagna amica. Si terrà, dal prossimo 17 dicembre ogni sabato, dalle ore 8 alle ore 18, nel piazzale antistante la struttura polifunzionale di via Nestore Mazzei, allo scalo. La notizia è stata resa nota dal vicesindaco con delega alle attività produttive Aldo Zagarese informando che l’Esecutivo Mascaro ha deliberato la concessione dello spazio pubblico alla Coldiretti Rossano e a campagna amica, promotori, con l’associazione Biologi senza frontiere, dell’iniziativa. Con Coldiretti – spiega Zagarese – condividiamo l’esigenza di favorire non soltanto la promozione ed il consumo diretto delle produzioni dei nostri territori ma anche un più equilibrato e normale rapporto tra la terra e la biodiversità che sono risorse primarie della nostra regione e le attese di sviluppo sostenibile delle nostre popolazioni. Perché – va avanti – passa anche e soprattutto dalla cosiddetta sovranità alimentare la capacità della Calabria di riappropriarsi in modo durevole di un maggiore potere d’acquisto economico in Italia ed in Europa e di un maggiore appeal turistico, in chiave enogastronomica ed agroalimentare, autentico valore aggiunto – conclude il vicesindaco – per competere su scala globale. Consentire ai cittadini–consumatori di trovare in un solo luogo, una vasta tipologia di prodotti tipici locali e far crescere la cultura di una spesa consapevole e conveniente. Sono, questi, alcuni degli obiettivi sottesi al progetto dell’AGRIMERCATO settimanale che sarà gestito direttamente dai produttori associati a Coldiretti Il mercato campagna amica vuole, inoltre, promuovere la conoscenza della cultura rurale, garantire una corretta informazione ai consumatori sulla provenienza e le caratteristiche dei prodotti agricoli posti in vendita; animare la vita sociale del territorio; agevolare la vendita di prodotti a km0 per contribuire alla riduzione dell’inquinamento atmosferico, al risparmio energetico e, in generale, il miglioramento della qualità della vita”.
L’iniziativa può rappresentare una pur minima boccata d’ossigeno per i tanti commercianti che operano nel settore, e sprovvisti di luoghi pubblici dove esercitare.

(fonte: La Provincia di Cosenza)

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *