Mense scolastiche, Cosenza e De Simone: scelte scellerate

mense scolastiche

“Corigliano Rossano prima di tutto”, i coordinatori Cosenza-De Simone: scelte, oltre che scellerate, demenziali. Decisioni prese all’insaputa dei dirigenti scolastici che non sono più in condizioni di dare risposte a genitori e famiglie. Apprendiamo solo per caso che oltre all’abolizione della fascia di esenzione del reddito Isee 3000 euro hanno abolito le agevolazioni per le famiglie con più figli a carico (esempio: mensa per primo figlio, importo intero, per il secondo figlio importo a metà e così via). Abbiamo dichiarato qualche giorno fa che nell’ amministrazione Antoniotti era riservata massima attenzione a scuole, trasporti, mense e assistenza fisica per i meno abbienti. Oggi succede l’inverso. Il movimento “Corigliano Rossano prima di tutto” denuncia l’ingiustizia di far pagare a famiglie disagiate servizi essenziali come lo scuolabus e la mensa. Sono scelte scellerate e demenziali prese da chi, forte del proprio mega stipendio, non rivolge considerazione alcuna ai meno fortunati. Riteniamo trattarsi di decisioni assunte da dirigenti comunali irresponsabili, inaffidabili, arroganti e presuntuosi che hanno sempre tentato di esercitare il loro occulto potere tranne le occasioni in cui qualcuno li ha messi in condizione di non nuocere alla comunità. Ci auguriamo – concludono Cosenza e De Simone – che il Commissario Prefettizio Dottor Bagnato indotto certamente in errore da loschi figuri possa rendersi conto e riflettere su ciò che sta avvenendo a scapito dei cittadini di Corigliano Rossano e decidere per il meglio.

(comunicato stampa)

Potrebbero interessarti anche...

Lascia commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *