Mandatoriccio, femminicidio: minata la capacità di intendere e di volere dell’uxoricida

Effettuata la perizia psichiatrica su Luigi Carlino, il 73enne che nell’estate scorsa uccise la moglie a colpi di coltellate a Mandatoriccio. Secondo quanto emerge risulta minata la capacità di intendere e di volere. Dalle  risultanze si rileva come l’indiziato soffrisse di allucinazioni visive, frutto di una presunta psicosi da alcolista. Da qui il suo aprirsi a un mondo fantasioso in cui immaginava che la vittima, Domenica Caligiuri, 71enne, insegnante in pensione, avesse un amante.

Una sorta di raptus di gelosia che lo avrebbe indotto a commettere l’atroce delitto e di posizionarsi accanto al cadavere per due notti consecutive. La Procura della repubblica del tribunale di Castrovillari, guidata da Alessandro D’Alessio, ha acquisito le perizie ed ora si è nella fase conclusiva delle indagini. L’ipotesi accusatoria è di omicidio volontario. 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *