Maltempo, disagi in Calabria



L’ondata di maltempo che ha colpito la Calabria sta provocando disagi, soprattutto alla circolazione.

Tra Bagnara Calabra e Scilla, nel Reggino, l’Anas ha dovuto chiudere provvisoriamente un tratto della statale 18. Caduto sulla carreggiata materiale terroso a causa delle intense piogge. Il traffico è deviato sull’autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria. Sul tratto in questione il personale dell’Anas è già al lavoro per la pulizia del manto stradale. Disagi anche nella zona sud di Catanzaro. Un violento temporale ha fatto allagare diverse strade provocando disagi agli automobilisti. Chiesto anche l’intervento dei vigili del fuoco. Il clou del maltempo, secondo Edoardo Ferrara, meteorologo di 3bmeteo.com, si avrà nel pomeriggio ed in serata, mentre il tempo migliorerà nel fine settimana.

ONDATA DI MALTEMPO, LA NOTA DI 3BMETEO

«Sono attesi – spiega in una nota – rovesci e temporali anche di forte intensità con possibili grandinate e nubifragi un po’ su tutta la regione, ma in modo particolare sui settori ionici dove entro stanotte potrebbero accumularsi picchi anche di oltre 70-80mm. Non sono esclusi allagamenti in particolare su Appennino, crotonese, catanzarese e Locride. Il tutto sarà accompagnato da un deciso rinforzo del vento da Nordest, in particolare nella notte quando si potranno superare raffiche di 60-70km/h con mari molto mossi o agitati, onde anche di oltre 3-4 metri al largo dello Ionio. Le temperature saranno in calo per arrivo di aria più fredda dai Balcani».
«Venerdì – prosegue Ferrara – avremo ancora delle piogge in particolare nella prima parte della giornata e sui versanti ionici, ma il maltempo allenterà gradualmente la presa con precipitazioni in progressivo esaurimento e aperture via via più ampie a partire dai settori settentrionali e tirrenici.

Vento ancora a tratti forte dai quadranti nord orientali, ma in lenta e parziale attenuazione. Il weekend si prospetta invece discreto, con sole prevalente salvo variabilita’ recidiva sui versanti ionici. Le temperature saranno in ripresa, su valori diurni abbastanza miti specie sul comparto tirrenico».

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.