L’INTERVENTO. Infamanti invettive a noi che abbiamo elevato il Nord

Il territorio della Magna Grecia ha un quarto di abitanti della Calabria. Lo stesso necessita di una sanità territoriale propria distribuita nei vecchi centri ospedalieri come Cariati e centri minori per una più equa e puntuale distribuzione del servizio sanitario che integri e aiuti a snellire il lavoro degli attuali ospedali Hub dislocati nei centri di  Cosenza, Catanzaro e Reggio. In questo modo si renderebbe  più efficiente e più specialistico il servizio sanitario con un riverbero d’eccellenza per tutta la Calabria. Sarà necessario eliminare gli egoismi di carattere provinciale e pensare di più alla gente, mettendo da parte la bramosia del potere e delle poltrone.
Prima vengono i cittadini CALABRESI! Costoro sapranno ricompensare i politici generosi e lungimiranti col sostegno che metteranno. Con questo modo di fare si ridurranno di molto i viaggi della speranza verso il nord che finirà di mortificarci ogni giorno tacciandoci come esseri inferiori.
Ironia della sorte, rimaniamo destinatari di infamanti invettive; proprio Noi, gente del sud, che abbiamo reso ricche e potenti quelle popolazioni, con la nostra intelligenza, la nostra cultura, le nostre eccellenze; vettori di prestigio che hanno reso il nord Italia destinatario di complimenti da  parte del Mondo .
I cervelli però sono nostri, e teniamo alla nostra dignità.

Giuseppe Toscano, Comitato Magna Graecia.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.