L’attrice Annalisa Insardà protagonista al Tropea Film Festival: «Una delle più belle storie d’amore vissute»

TROPEA. Il Tropea Film Festival (TFF) è una delle più belle storie d’amore che io abbia mai vissuto. Nelle ultime edizioni del vecchio corso ho avuto dei riconoscimenti importantissimi che sono stati necessario carburante per la mia carriera. Ritrovarsi qui, ancora, dopo tanti anni, ha il sapore emotivamente assortito della nostalgia poetica e delle nuove possibilità. Che abbia vita lunga e perseveri nella qualità che anche in questa nuova edizione contraddistingue un appuntamento che non poteva non ritornare. Grazie a quanti lo hanno fortemente voluto e a quanti lo hanno reso possibile. Questa è l’inarrestabile forza dell’arte, il fiore che buca con la sua delicatezza l’aridità del cemento e trionfa al di là di ogni evento avverso.

Sono le parole dell’attrice nazionale di origine calabrese Annalisa Insardà tra i protagonisti della seconda giornata del Tropea Film Festival (TFF) in programma nel borgo dei borghi, tra salotto diffuso e Porto fino a martedì 2 luglio.

L’attrice che abbiamo apprezzato di recente nelle serie tv Doc – Nelle tue mani, Una famiglia quasi ordinaria e Le indagini di Lolita Lobosco – seconda stagione, ha preso parte ed impreziosito con le sue incursioni l’evento presentato dal giornalista Paolo di Giannantonio su I Bronzi (si) raccontano. Da Argos a Riace in viaggio con il mito, video spettacolo emozionante che ha fatto ripercorrere la storia dei Bronzi di Riace.

Comunicato stampa

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *