La nave quarantena davanti al porto di Corigliano. Sosterà al largo

corigliano rossano

Riunione in Prefettura di Cosenza per l’arrivo della nave quarantena nel porto di Corigliano-Rossano. La nave quarantena che ospiterà migranti che giungeranno durante questa fase di emergenza coronavirus è attesa nelle prossime ore.

Nel corso del vertice in Prefettura a Cosenza si è stabilita– in base a quanto emerso – una variazione rispetto all’iniziale scelta di far sostare l’imbarcazione nei pressi dello scalo di Gioia Tauro. Il Viminale, nei giorni scorsi, aveva aggiudicato anche la seconda gara per il noleggio di una nave destinata a consentire la quarantena degli immigrati che sbarcano in Italia. Anche questa seconda nave appartiene alla Compagnia Grandi navi veloci, ma avrà meno posti rispetto a quella che già si trova al largo di Lampedusa. Si tratta infatti di una imbarcazione con 293 cabine.

La notizia dello stazionamento nelle acque antistanti il porto sta creando non poca preoccupazione tra i sanitari del territorio. In un primo momento si era ipotizzato di ospitare i migranti in quarantena presso una struttura covid nel porto che poi non è stata individuata. I medici in servizio nell’ospedale spoke di Corigliano-Rossano sono preoccupati, non sarebbero attrezzati per fare da spola tra terra e mare, e assicurare quindi una assistenza adeguata a persone contagiate.

Quello di Corigliano, tuttavia, sarà solo il porto in cui la motonave stazionerà di base. In base alle esigenze, legate alla “geografia” degli sbarchi, potrà, infatti, essere chiamata a compiere spostamenti presso le coste meridionali della Calabria, le coste orientali e meridionali della Sicilia, non escludendo la possibilità che, in caso di urgenza, possa raggiungere anche l’isola di Lampedusa.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.