La Divina Commedia in 100 borghi. In Calabria il Paradiso anche a Roseto Capo Spulico

roseto

In occasione dei 700 anni dalla scomparsa di Dante Alighieri, non poteva certo mancare l’omaggio dei Borghi al padre della lingua italiana. Con il Dantedì, tenutosi il 25 marzo scorso, è iniziato il viaggio alla scoperta della Divina Commedia in 100 Borghi, Il Recital Itinerante ideato dall’artista Matteo Fratarcangeli, che porterà ogni giorno – compatibilmente con l’evolversi del quadro epidemiologico dovuto al Covid-19 – un canto diverso in un borgo diverso. Un viaggio di riflessione esistenziale verso il concepimento di alcuni grandi temi cari a Dante ma sottotono ai giorni nostri, che dimostra ancora una volta l’estrema attualità di un’opera senza tempo.
Questo progetto, ideato dall’attore, performer e scrittore Matteo Fratacangeli e promosso dall’Associazione di Promozione Sociale “Il Tempo Nostro” e patrocinata, tra gli altri, dall’Associazione Borghi Autentici d’Italia “ambisce a riaffermare e far rivivere la lingua italiana come punto di unione del popolo italico soprattutto nei luoghi geografici dimenticati, perché soprattutto quella è Italia”. Sempre nelle intenzioni di Fratarcangeli è spiegare la Divina Commedia con una chiave interpretativa diversa, partendo da due punti importanti: “l’uomo e il suo desiderio. Un cammino verso l’oltre, un’elevazione verso i nostri desideri”.

Dalla infernale Selva Oscura fino al Paradiso, i versi di Dante Alighieri uniranno ancora una volta, dopo 700 anni, l’Italia intera, quell’Italia fatta di luoghi e Comunità che ce la vogliono fare. Il viaggio dantesco attraverserà tutta la penisola, con un cammino ideale da nord a sud attraverso l’inferno, il purgatorio e il paradiso.

Ed è proprio il Paradiso, con i suoi versi, che sarà raccontato dall’artista ai Borghi Autentici calabresi di Laino Borgo, Melissa, Miglierina, Rende e Roseto Capo Spulico. In queste 5 località della Calabria verranno portati in scena i momenti del viaggio dantesco che vanno dal terzo al settimo canto, dal cielo della Luna al cielo di Mercurio. Da Piccarda Donati a Giustiniano, il racconto di Dante accompagnato da Beatrice tra i cieli del Paradiso arriverà nelle piazze dei cinque borghi autentici calabresi che hanno aderito all’iniziativa, per cinque serate di altissimo spessore culturale (Comunicato stampa).

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *