L’ agenda ritrovata: la ciclostaffetta in menoria di Borsellino arriva a Rossano



          L’AGENDA RITROVATA: LA CICLOSTAFFETTA IN MEMORIA DI BORSELLINO    ARRIVA A ROSSANO

 

L’attentato in cui morirono Paolo Borsellino e la sua scorta il 19 luglio compie 25 anni. La sua agenda rossa non è mai stata ritrovata. Un documento importante che conteneva appunti, nomi e forse rivelazioni sulla strage di Capaci in cui morì Giovanni Falcone. Che fine avrà fatto e cosa c’era scritto nessuno lo sa. Tutta l’Italia se l’è chiesto e se lo chiede ancora perché a queste domande non sono mai state date risposte. C’è un Paese che non ha dimenticato e vuole raccontare, ricordare e riflettere su quello che è successo. Il 25 giugno 2017 una ciclostaffetta è partita da Milano portando con sè un’agenda rossa che, attraversando l’Italia, si riempirà di testimonianze, storie e persone. Raggiungerà Palermo il 19 luglio 2017 e verrà consegnata a Salvatore Borsellino che, in tutti questi anni, non ha mai smesso di lottare. L’AGENDA RITROVATA attraversando lo stivale sulle ruote di una bicicletta, percorrendo terreni scomodi, accidentati e tortuosi è giunta anche a Rossano.  Come hanno affermato i ciclisti impegnati nella staffetta, che hanno incontrato i cittadini rossanesi presso il Camping Oriental Park,  con una macchina sarebbe stato troppo semplice: ci vogliono fatica, impegno e determinazione per portare avanti delle idee e per ottenere giustizia in questo nostro Paese e pedalare richiede tutte queste cose. Ma soprattutto l’Agenda Ritrovata vuole essere un  momento di riflessione sulla legalità e la lotta alla mafia e per non dimenticare chi è morto per gli ideali di Giustizia e Verità.

(fonte:comunicato stampa )

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.