Inps e rifiuti. “Noi Corigliano Rossano” contro il commissario dell’ente

bucita

“La città di Corigliano Rossano Merita rispetto, non vogliamo essere la discarica dell’intera Regione Calabria, inoltre, basta con i continui scippi…”. E’ la presa di posizione del movimento “Noi Corigliano Rossano” che denuncia l’ennesimo strappo nei confronti del territorio per la sottrazione del centro medico legale dell’I.N.P.S. Cosi come stigmatizza la scelta di individuare Bucita quale sede provinciale per il deposito di rifiuti.

Il movimento sottolinea come la fusione sia nata anche  “per impedire questi scippi, per impedire l’impoverimento di questa vasta area, ma anche, per essere tutelati e rispettati, non siamo una discarica a cielo aperto, meritiamo rispetto!”. ” Il nostro Commissario Prefettizio cosa fa, anche lui resta a guardare, oppure dice sempre e solo di si a qualunque richiesta venga fatta dalla Regione? Dobbiamo sperare che arrivi presto un Sindaco forte, competente e con tanta autorevolezza, per impedire che tutti questi scempi si continuino a perpetrare, in questo periodo siamo in balia delle onde, dobbiamo tutti noi cittadini sollevarci in una battaglia sociale per impedire di essere umiliati e trattati solo come un serbatoio di voti”.

(comunicato stampa)

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.