Inps e Centro Medico legale, il sindaco di Trebisacce insorge contro la soppressione

inps

Francesco Mundo

Scongiurare la soppressione dell’agenzia Inps di Trebisacce e del Centro Medico Legale Inps di Corigliano Rossano. Insorge il sindaco di Trebisacce Francesco Mundo, che scrive al Presidente Inps, al direttore regionale e al direttore provinciale dell’Istituto di previdenza, al commissario prefettizio di Corigliano Rossano, alla delegazione parlamentare della provincia di Cosenza, alle organizzazioni sindacali.

“Si apprende, anche attraverso la stampa – scrive il sindaco Mundo – che periodicamente codesto Istituto, con provvedimenti inauditi che rasentano la provocazione, dispone la soppressione di servizi territoriali necessari, che nel caso di specie servono bacini di cittadini e comunità intere di oltre 220mila abitanti.

Tali determinazioni sembrano irrazionali, considerato che i carichi di lavoro e le prestazioni degli uffici in oggetto sono oltre la media e maggiori di altri uffici periferici, tanto che non trovano riscontro neanche in una attenta valutazione costi benefici.

Peraltro, la soppressione comporterebbe un ulteriore depauperamento dei servizi pubblici per l’intera Sibaritide e mortificazione per le popolazioni, con ulteriori ricadute economiche e lavorative negative e indebolimento del tessuto sociale.

Per tali motivi si chiede agli organi Inps di soprassedere in tali decisioni e in ogni caso agli altri destinatari di avviare ogni utile e opportuna iniziativa per evitare l’ulteriore pericolo di chiusura dei servizi periferici medici Inps e burocratici, segnando così la presenza dello Stato, che continua sempre di più nella politica di accentramento contro i principi costituzionali del decentramento”.

(comunicato stampa)

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *