Imprese Made in Italy, lunedì 21 agosto focus da Amarelli

CORIGLIANO – ROSSANO  – Da Barilla a Campari, passando da Piaggio a Pirelli. Undici imprese accomunate dalla capacità di generare valore nel tempo, di valorizzare il proprio heritage e di arricchire il racconto della propria esperienza imprenditoriale proiettando nel futuro e rendendo fruibile, attraverso autentici presidi culturali, la storia del Made in Italy. Tra queste c’è anche Amarelli, protagonista del volume La memoria e il futuro. Alle radici dell’innovazione nell’industria del Terzo Millennio del giornalista Andrea Zaghi. Il libro sarà presentato nell’ambito della 22esima edizione di Estate al Museo, lunedì 21 agosto.

Ospitato nell’Auditorium Amarelli, al quinto appuntamento del brillante contenitore culturale che continua ad impreziosire da oltre un ventennio la proposta di qualità di Corigliano-Rossano e della Sibaritide saranno presenti Nicoletta Picchio, giornalista del Sole 24 Ore e la direttrice della collana Bellissima della Luiss, Pina Amarelli e Fortunato Amarelli.

 

Ieri (venerdì 18), lo storico Concio ha ospitato con grande partecipazione ed entusiasmo la presentazione del libro LEADERSHIP FEMMINILE, ESISTE DAVVERO? di Chiara Galgani e Valeria Santoro con il Cavaliere del Lavoro Gloria Tenuta e la consigliera di parità della Regione Calabria Tonia Stumpo.

La rassegna Estate al Museo proseguirà venerdì 25 agosto con OICOFOBIA – Il ripudio della nazione di Spartaco Pupo, docente di Storia delle Dottrine Politiche all’Università della Calabria.

Sarà la prima presentazione regionale di un saggio già presentato in altre regioni italiane ed attraverso prestigiosi editoriali sulla stampa nazionale.

Si confronteranno con l’Autore, su un tema al quale proprio nel Concio Amarelli la scorsa estate è stata dedicata l’apprezzatissima esposizione artistica internazionale del pittore Santiago Ydáñez promossa dall’associazione europea Otto Torri sullo Jonio in partnership con l’Università di Malaga e l’Ambasciata di Spagna in Italia, il comunicatore strategico e lobbista Lenin Montesanto, il Cavaliere del Lavoro Pina Amarelli, il direttore de L’Eco dello jonio Marco Lefosse, Antonello Rispoli dell’Ente Nazionale Microcredito e l’assessore regionale all’agricoltura Gianluca Gallo che nel 2022 chiuse ufficialmente l’evento culturale ed artistico Oicofobia (Comunicato stampa).

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *