Il rossanese Michele Sapia eletto segretario generale della Fai Cisl Calabria

michele-sapia-FAIIl trentaseienne rossanese Michele Sapia già Segretario Generale della Fai Cisl di Cosenza è stato eletto all’unanimità quale nuovo Segretario Generale e della FAI CISL Calabria, il cui consiglio generale si è riunito ieri a Lamezia Terme.
Succede a Giuseppe Gualtieri, che ne è stato Segretario Generale per oltre un decennio e al quale va il ringraziamento della FAI  e della CISL  a tutti i livelli, per il lavoro prezioso e puntuale svolto a difesa dei lavoratori.
La FAI CISL CALABRIA rilancia nel segno del rinnovamento, affidando ad un giovane e capace dirigente  la leadership di una Federazione calabrese coesa ed unita.
Lavoro di squadra, collegialità, formazione dei quadri, ascolto e confronto per rafforzare sui luoghi di lavoro e sui territori una Federazione che si candida oggi più che mai ad essere interprete autentica delle istanze del mondo del la13voro ed insieme agente di cambiamento, giustizia sociale  e solidarietà.
Sono queste le priorità per il neoletto Segretario Generale Michele Sapia che si avvarrà nella sua azione del prezioso e qualificato lavoro di  Francesco Ferraro e Lucia Madia, che vengono confermati come componenti di Segreteria.
A presiedere i lavori del Consiglio, Paolo Tramonti, Seg. Generale USR CISL Calabria, che ha ringraziato il Segretario uscente per il lavoro svolto ed espresso la vicinanza della CISL calabrese alla nuova segreteria regionale, con la quale si affronteranno le tante sfide e la tante problematiche che la Giunta Regionale  non è ancora riuscita risolvere.
Le conclusioni sono state affidate al Segretario Generale Nazionale della FAI,  Luigi Sbarra che nel suo intervento ha ringraziato tutto il gruppo dirigente della FAI per una straordinaria prova di coesione e maturità che saprà rendere la Federazione ancora più forte, dopo il buon lavoro svolto negli anni da Giuseppe Gualtieri.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.