Il Governo avvia il “CIS Calabria”. Grande opportunità per il nostro territorio

 Si è svolto nella giornata di ieri, 19 ottobre, presso il Ministero per il Sud e la Coesione Territoriale, l’incontro tra Davide Tavernise, Consigliere regionale della Calabria per il M5S, e la Sottosegretaria di Stato Dalila Nesci.

Proprio ieri, presso la sede del Ministero per il Sud, il Governo ha dato avvio al primo tavolo per il “Contratto Istituzionale di Sviluppo della Calabria”. Strumento di fondamentale importanza, questo, che consente alla pubblica amministrazione di accelerare, da una parte, l’utilizzo dei fondi strutturali europei e, dall’altra, la realizzazione di nuovi progetti strategici di rilievo nazionale, interregionale e regionale.

Tutti i 404 comuni della Calabria – fa sapere Tavernise – saranno interessati e potranno aderire attraverso la Regione Calabria. Finalmente abbiamo la possibilità di avviare un tavolo comune tra Istituzioni, mentre la Regione Calabria avrà un rapporto diretto con il Governo per migliorare la qualità dei nostri territori”.

Tra i presenti al tavolo, oltre alla Ministra per il Sud Mara Carfagna e alla Sottosegretaria Dalila Nesci, il Ministero dell’Economia, della Cultura, della Transizione Ecologica, delle Infrastrutture e del Turismo, la Regione Calabria, l’Agenzia per la Coesione territoriale e Invitalia, oltre ai Presidenti delle Province, ai sindaci dei capoluoghi e al Presidente dell’Anci Calabria.

Le Agenzie coinvolte, quella per la Coesione, come autorita’ di gestione, e Invitalia, come soggetto attuatore, hanno rimarcato la capacità di accelerazione degli investimenti da parte del CIS.

L’obiettivo – conclude Tavernise – è proprio quello di sostenere e velocizzare gli investimenti per lo sviluppo economico e sociale, per la mobilità sostenibile, per la tutela dell’ambiente e per la promozione turistica e culturale, al fine di attuare, attraverso il supporto ai territori più svantaggiati, una piena coesione territoriale. Il CIS della Calabria può rappresentare, dunque, un’occasione di riscatto economico, sociale e morale per la nostra regione, e da qui opportunità di ripartenza per il Sud e l’Italia. Le prossime settimane saranno molto importanti per il futuro della Calabria. Il mio impegno, e quello di tutto il M5S, sarà costante. Continuo a credere ad un futuro migliore per la nostra terra, e sono sempre più onorato di rappresentarla in un momento così importante”.

Davide Tavernise Consigliere regionale della Calabria – M5S

 

Una opportunità importante che i nostri comuni calabresi non possono e non debbono perdere. 

Oggi il primo tavolo istituzionale del CIS Calabria, presieduto dalla Ministra del Sud , Mara Carfagna, e dalla Sottosegretaria presso lo stesso Ministero, Dalila Nesci, ha dato il via all’iter che consentirà ai destinatari dell’intervento , tutti i Comuni e gli enti della regione Calabria, la realizzazione di progetti che prevedono investimenti in diversi ambiti quali l’ambiente , le risorse naturali e la riqualificazione urbana; la cultura e le minoranze etnico linguistiche; il turismo enogastronomico, sportivo e religioso; i trasporti e la mobilità sostenibile in via complementare agli ambiti elencati.

Al tavolo , presieduto dal  Ministero del Sud che se ne è reso promotore,  hanno partecipato anche l’Agenzia per la coesione territoriale ed Invitalia  che ne saranno, rispettivamente,  l’ente gestore e l’ente attuatore nonché la Regione – che coadiuverà il Ministero del Sud –  ed i presidenti delle Province, i sindaci dei comuni capoluogo di provincia e l’ANCI Calabria.

Il CIS che si basa su una forte cooperazione tra le istituzioni prevede le medesime  procedure velocizzate previste per il PNRR per l’attuazione dei progetti sul territorio e costituisce una importante opportunità che  i nostri Comuni calabresi non possono e non debbono perdere.

Maturità progettuale, strategità degli interventi sull’occupazione, creazione di forme di aggregazione tra piccoli comuni. Questi sono alcuni dei criteri in base ai quali verranno valutati i progetti degli interventi che il Ministero chiederà di illustrare,  già nei prossimi giorni , agli enti destinatari del Cis con l’obiettivo di favorire, in tempi celeri, il recupero e la valorizzazione dei beni artistici e culturali, del paesaggio naturale e antropizzato, degli spazi pubblici e delle aree verdi dei centri urbani, ma anche il potenziamento dei livelli di accoglienza turistica attraverso il miglioramento dell’accessibilità alle aree oggetto degli interventi attraverso opere legate alla mobilità.

A margine dell’incontro istituzionale, infine, la sottosegretaria Nesci ha voluto incontrare la delegazione parlamentare ed i neo consiglieri regionali della  Calabria per fare un primo punto sul tema che ha come oggetto un territorio dalle enormi potenzialità tuttora inespresse per il quale il Cis, se ben utilizzato , può costituire un passo importante non solo verso il riscatto ed una crescita importante della nostra Regione, ma anche verso  la realizzazione di una piena coesione territoriale dell’intero paese italiano.

Elisabetta Barbuto

M5S Camera dei Deputati

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *