Heritage Marketing, Amarelli si conferma modello. Menzione speciale osservatorio monografie d’impresa

CORIGLIANO – ROSSANO. Coinvolgimento del pubblico, rapporto con il territorio, responsabilità sociale, binomio tradizione ed innovazione, la plurisecolare esperienza familiare ed imprenditoriale Amarelli continua ad essere tra gli esempi e modelli più efficaci, capace di declinare in chiave contemporanea la propria identità, di heritage marketing. Protagonista nei giorni scorsi del Premio Centum a Procida, riceverà a Verona nei prossimi, la menzione speciale dall’Osservatorio Monografie d’Impresa.

Ad esprimere soddisfazione è Pina Amarelli che all’evento promosso dalla Unione Imprese Centenarie Italiane, legato alle celebrazioni di Procida Capitale Italiana della Cultura 2022 ha preso parte in qualità di membro del comitato d’onore, tra i fondatori del sodalizio e come presidente del Comitato per gli anniversari di interesse nazionale.

L’HERITAGE D’IMPRESA VA IN SCENA – coinvolgere il proprio pubblico attraverso esperienze memorabili ed emozioni suscitate condividendo i valori d’impresa. È, questo, il tema filo conduttore dell’evento promosso dall’Osservatorio Monografie d’Impresa che il prossimo sabato 19 novembre, nell’aula magna del Polo Zanotto dell’Università di Verona assegnerà ad Amarelli la menzione speciale per la miglior soluzione biografica al volume Amarelli – Una storia di innovazione dalle nobili radici.

Heritage marketing è stata anche la parola chiave della seconda edizione del Premio Centum. Vi ha partecipato anche Fortunato Amarelli nella sua qualità di membro del Consiglio d’Amministrazione dell’Unione italiana imprese centenarie con sede a Firenze, associazione organizzatrice del Premio Centum e nella commissione che ha assegnato il premio di laurea sponsorizzato da Carpenè Malvolti.

La visita d’impresa come strumento di heritage marketing e prodotto turistico. Un’indagine esplorativa tra le imprese del settore alimentare. È Andrea Barone, studente della Facoltà di Economia e Management dell’Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli, il vincitore della seconda edizione del Premio di Laurea Carpenè-Malvolti, istituito dall’Unione Imprese Centenarie Italiane – l’associazione che abbraccia i brand più longevi del Made in Italy con almeno cento anni di attività.

comunicato stampa

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *