Giornate del libro arberësh a Tirana, partecipa anche una delegazione della FAA

San Demetrio Corone – Una numerosa delegazione della FAA (Federazione Associazioni Arbëreshë) parteciperà alle Giornate del libro arbëresh, promosse dal «Centro Studi e Pubblicazioni per gli Arbëreshët» di Tirana, istituito nel 2019 dal governo albanese.

Sono in tanti a sobbarcarsi tre intense giornate di presentazioni (21, 22 e 23 novembre) – si legge nel comunicato stampa della FAA – a portare in dono al QSPA anche abbondante materiale librario, fotografico e audiovisivo”. Saranno lì con una mostra del libro arbëresh di circa 300 testi pubblicati tra il 1946 e il 2022, con la mostra il Viaggio di Grazia Beatrice Posteraro, 21 creazioni artistiche del viaggio di Dante nella Divina Commedia e con la mostra fotografica Gruja dhe katundi arbëresh (La donna e il paese albanese), realizzata nel 1988 da Damiano Guagliardi.

È un evento unico e straordinario – una sorta di Festival del libro arbëresh – che si realizza grazie al Qendra e Studimeve dhe Publikimeve për Arbëreshët. Un evento che riconosce i tanti studiosi arbëreshë sparsi nelle regioni meridionali e ad essi rende omaggio. Per il presidente della FAA, Damiano Guagliardi “con questa iniziativa in Albania la gente comune, gli studiosi, gli studenti di ogni ordine e grado, oppure semplici curiosi, potranno conoscere un patrimonio editoriale che dà un messaggio preciso ed inequivocabile: le comunità italo-albanesi sopravvivono per una diffusa ed instancabile attività di centinaia e centinaia tra studiosi, cultori e artisti che mai smettono di pensare alla propria identità italo-albanese. Così, nella sua semplicità, risalta la massiccia azione collettiva che spinge a lottare per il futuro della nostra lingua e per la continuità della diversità culturale. La FAA – organizzatrice in Italia dell’evento, pertanto, ringrazia formalmente la Direttrice del QSPA, professoressa Diana Kastrati, tutti i suoi collaboratori e, attraverso di essi il governo albanese che ha aperto questa strada creando il Centro per gli Arbëreshët. Si ringrazia non solo per aver organizzato questo evento, ma per aver scelto una strada nuova e coerente con la sua funzione istitutiva”.

Dopo i saluti istituzionali della direttrice esecutiva QSPA Diana Kastrati, del Vice Ministro per l’Europa e gli Affari Esteri Artemis Malo, del direttore Alessandro Ruggera, direttore dell’Istituto italiano di Culture, di Esmeralda Kromidha, Preside della Facoltà di Lingue Straniere dell’Università di Tirana, saranno visitate le due mostre allestite, dopodiché spazio alla presentazione dei libri dei seguenti autori arbëreshë:

Grazia Posteraro, Damiano Guagliardi, Carmine Stamile, Vincenzo Bruno, Alfio Moccia, Costantino Bellusci, Teresina Ciliberti, Gennaro De Cicco, Francesco Perri, Italo Sarro, Maria Rimoli, Giuseppina Demetra Schirò.

Gennaro De Cicco

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *