Commissione di accesso agli atti, le precisazioni del sindaco Geraci



CORIGLIANO Dichiarazione del sindaco Giuseppe Geraci:

In riferimento agli articoli e ai comunicati apparsi sulla stampa e sui blogger locali, riguardo allo status quo della Commissione d’Accesso agli atti amministrativi, insediatasi il 7 marzo scorso, sento il dovere di esternare alcune precisazioni che mirano a fare chiarezza onde evitare che la popolazione e quanti leggano possano essere indotti in errore o travisamento dei fatti.

 

La Commissione – e ciò a scanso e a smentita di quanto colto da alcuni articoli e, cioè, che la stessa sia assente da più tempo da Corigliano – ha esaurito la fase di accesso presso l’Ente e si sta dedicando ad altri controlli documentali e, presumibilmente, alla stesura del provvedimento finale.

 

Questa Amministrazione, nella fase di accertamento e verifica, ha assicurato e fornito la più ampia collaborazione e disponibilità in sede di audizioni fornendo, senza esitare, tutta la documentazione che veniva richiesta.

 

Al di là dei sentimenti di iniziale turbamento per tale, inaspettato, evento – giustificabili e giustificati sotto ogni aspetto – sia io che l’intera Giunta e tutto l’apparato tecnico-amministrativo possiamo affermare che SIAMO SERENI, TRANQUILLI e FIDUCIOSI nell’esito della indagine che, auspichiamo, si definisca positivamente.

 

È d’obbligo precisare e puntualizzare poi che l’art. 143 TUEL prevede la possibilità per le Commissioni di Indagine di chiedere ed ottenere una proroga ai solo fini di completare le attività di stesura della relazione da rimettere a S.E. il Prefetto.

 

Tanto era opportuno per chiarezza e correttezza di informazione.

 

(fonte: comunicato stampa)

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.