Fusione, i sindaci vogliono essere sentiti. Viscomi perentorio: legge entro 60 giorni



    Il vice presidente Viscomi

Parentorio il vice presidente della giunta regionale della Calabria Antonio Viscomi in ordine al processo di fusione dei comuni di Corigliano e di Rossano : si dovrà procedere nei termini previsti dalla legge (60 giorni). È quanto ha ribadito nel corso della riunione di commissione tenutasi nelle ultime ore a Reggio Calabria. Il presidente Franco Segio ha “ricordato che la proposta di legge è finalizzata alla istituzione del nuovo Comune derivante dalla fusione dei Comuni di Corigliano Calabro e Rossano ed ha sottolineato che l’iter è stato avviato a gennaio 2017 e, eseguita la procedura prevista per legge, si è dato seguito al referendum delle popolazioni interessate che ha avuto esito favorevole alla fusione” . Nello stesso contesto si è preso atto che i sindaci dei due Comuni hanno fatto richiesta di audizione prima dell’approvazione della proposta di legge, ragion per cui saranno convocati per la prossima seduta di Commissione. Viscomi alla luce della richiesta di audizione da parte dei sindaci dei due Comuni, ha ritenuto opportuno che la Giunta esprima un parere dopo aver ascoltato la loro audizione e che si proceda, comunque, ad un approfondimento in ragione delle osservazioni rese dal Settore legislativo.Ha ricordato però, che la proposta di legge di fusione dei Comuni deve essere approvata entro 60 giorni dalla pubblicazione sul Burc dell’esito del referendum.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.