Freccia Sibari-Roma, la Giunta regionale approva la proposta



sibari-roma

Con delibera di giunta regionale del 6 novembre scorso è stata approvata la proposta di istituzione di un servizio ferroviario a elevate prestazioni Sibari – Roma via Paola. Il bacino di utenza potenziale copre una vasta area che, centrata sulla stazione di Sibari, è circa 150.000 abitanti. Si tratta, oltretutto, di un’area a forte valenza turistica, che vede le presenze in continua crescita, con delle eccellenze di pregio rappresentate dall’area archeologica di Sibari, dal Castello di Corigliano, dal Museo Diocesano di Rossano dove è situato il Codice Purpureo (patrimonio dell’Umanità e inserito dall’Unesco tra i 47 nuovi documenti del Registro della memoria mondiale), solo per citarne alcune.

Tale nuovo servizio, di tipo Frecciargento, nella tratta Sibari – Paola, dovrebbe prevedere nel tempo una fermata da realizzarsi presso la nuova stazione ferroviaria che sorgerà in zona Sant’Antonello, ai confini dei comuni di Rende e Montalto Uffugo, a nord dell’area urbana di Cosenza – Rende. In territorio calabrese, infine, la proposta prevede anche la fermata presso la stazione di Scalea – S. Domenica di Talao, così da servire l’alto tirreno cosentino attualmente non collegato a Roma con servizi ferroviari di Alta Velocità.

Questa nuova configurazione consentirebbe di collegare l’area della Sibaritide con Roma, via Napoli Afragola, in circa 4 ore. Indicativamente, gli orari di esercizio di questa nuova coppia di treni a elevate prestazioni sulla relazione Sibari – Roma via Paola dovrebbero consentire l’arrivo a Roma intorno alle ore 10:00 del mattino ed una ripartenza intorno alle ore 18:30 del pomeriggio, consentendo così una permanenza nella Capitale di circa 8 ore con partenza e rientro nella stessa giornata.

Nella tabella successiva sono riportati gli orari di viaggio ipotizzati.

 

Orario di viaggio ipotizzato per il nuovo servizio ferroviario a elevate prestazioni

Sibari – Roma

Stazione Orario dir. Nord Stazione Orario dir. Sud
Sibari 06:00 Roma Termini 18:30
Paola 07:00 Napoli Afragola 19:30
Scalea 07:30 Salerno 20:00
Salerno 08:30 Scalea 21:00
Napoli Afragola 09:00 Paola 21:30
Roma Termini 10:00 Sibari 22:30

 

Lo studio che evidenzia, in particolare, la domanda attraibile da questo nuovo servizio a mercato è stato consegnato dal Presidente della Giunta Regionale, on. Gerardo Mario Oliverio al Ministro delle Infrastrutture e Trasporti sen. Danilo Toninelli, nel corso dell’incontro che si è tenuto a Roma nella giornata di ieri, 8 novembre 2019, durante il quale sono stati discussi vari e importanti temi oggetto delle attività in Calabria nell’ambito del porto e del polo industriale di Gioia Tauro, delle infrastrutture stradali e ferroviarie, dell’edilizia scolastica e dei rapporti in corso con RFI, Trenitalia e Anas.

(comunicato stampa)

 

Potrebbero interessarti anche...

2 risposte

  1. Leonardo ha detto:

    Sarebbe più efficace fare un tragitto che inizi da Sibari, percorra la linea ferroviaria adriatica che arrivi fino a Bologna (importante punto di snodo in Italia) o Milano, in modo tale da poter essere sfruttato da più persone.
    L’attuale proposta che comporterebbe il passaggio da Cosenza in futuro e che ha come termine Roma andrebbe riprogettato meglio.

  2. Leonardo ha detto:

    Sarebbe più efficace fare un tragitto che inizi da Sibari, percorra la linea ferroviaria adriatica che arrivi fino a Bologna (importante punto di snodo in Italia) o Milano, in modo tale da poter essere sfruttato da più persone.
    L’attuale proposta che comporterebbe il passaggio dalla stazione di Cosenza in futuro andrebbe riprogettato meglio perché questo comporterebbe un rallentamento dei tempi di percorrenza della tratta verso la capitale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.