Festa del Marina di Schiavonea per la “Promozione”

Con il pareggio casalingo per 4 a 4 e davanti ad una buona e festante cornice di pubblico, il Marina di Schiavonea, con una giornata d’anticipo, taglia il nastro del salto di categoria in Promozione. Nella penultima e ventinovesima giornata generale, del girone A di Prima categoria, la squadra di mister Raffaele Apicella, toccando quota 75 punti, può dare il via ai meritati festeggiamenti dopo un duello bello e entusiasmante contro la diretta rivale San Marco.

A margine di un torneo lungo ma sempre ben amministrato, gli jonici del presidente Nicola Celi riescono ad avere ragione di antagoniste ben attrezzate come lo stesso San Marco, Amendolara , Real Sant’Agata e Mirto Crosia su tutte. Stagione ben predisposta sin dagli esordi dove V. Sposato e compagni, di giornata in giornata, acquisiscono entusiasmo e personalità per sbaragliare la concorrenza. Non solo vittorie ma anche sacrifici di un gruppo ben assortito, formato famiglia, con giocatori di categoria superiore come i vari Bomparola , Sorrentino , gli stessi Valerio e Stefano Sposato , Maglione, Rizzuti , D’Amore, Filocomo , Bianchi, Le Voci e soprattutto Brillante e Rigido.

Un’annata da incorniciare per un team di ragazzi tutti locali innamorati del calcio e della maglia biancoazzurra. Il 4-4 del “Santa Maria Ad Nives” con il Cetraro è firmato da Rizzuti, D’amore, Rigido e Filocamo e permette, al triplice fischio, di aprire le danze dei festeggiamenti in campo, negli spogliatoi e proseguiti con caroselli per le vie e nell’approdo in piazzetta Portofino. Proprio in piazza speciale festa voluta dal passionale e vulcanico presidente N. Celi per la propria squadra e per il Corigliano, neo promosso in Eccellenza e reduce dall’ultimo successo in campionato di Cassano, e con tanto di riconoscimenti per vecchie glorie del calcio coriglianese, lo stesso Corigliano e per gli “Skizzati- Group” . Festeggiamenti all’unisono, dunque, tra selfie, rinfreschi e musica in attesa dell’ultima di campionato contro la Tavernese, fuori casa, e della supercoppa di Prima Categoria tra le quattro vincitrici dei rispettivi gironi con la formula a concentramento. Presenti tutto lo staff tecnico- dirigenziale schiavoneoto compreso il vicepresidente Brunito, da sempre fattivamente al sostegno e vicino alle sorti del calcio cittadino.

Domenica 29 aprile 2018, dunque, dalle tante celebrazioni a livello calcistico nel borgo marinaro e che lascia ben sperare per l’avvenire “pallonaro” sia del Marina di Schiavonea, in Promozione, che del Corigliano, atteso come protagonista anche in Eccellenza. Dopo le ultime fatiche agonistiche ci sarà modo e tempo di pensare anche al futuro. Cristian Fiorentino

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.