Fermata Scalea Intercity. Consorzio: Il merito non è del M5S, sono anni che la reclamiamo



ferro
Treni in stazione

Scalea – Pochi giorni fa qualche politico calabrese si è svegliato e ha detto: voglio stare al centro dell’attenzione. Ed ecco la fake news di turno! E così dopo circa un mese dall’istituzione della fermata dei treni 794/795 tre esponenti pentastellati la Senatrice Rosa Silvana Abate, l’On. Elisabetta Barbuto e l’ex consigliere comunale di Scalea hanno redatto una nota con la quale “reclamano” il loro merito, addirittura eloggiano la collaborazione che c’è stata tra di loro, per ottenere la fermata di questi treni nella stazione di Scalea. Vogliamo solo ricordare che con il Consorzio Operatori Turistici Diamante e Riviera dei Cedri avevamo presentato tale richiesta già ad aprile 2018, insieme a quella relativa ai Frecciabianca! Questa nostra iniziativa si è poi concretizzata grazie all’impegno della Regione Calabria rappresentata dal Prof. Musmanno, sotto sollecitazione anche del consigliere regionale Giuseppe Pedà, dell’Amministrazione Comunale di Scalea e dell’Associazione Ferrovie in Calabria rappresentata da Roberto Galati. Ma a differenza dei pentastellati nei nostri comunicati abbiamo sempre sottolineato che sulla vicenda si era mosso anche l’ex consigliere comunale Renato Bruno il quale con la collaborazione dell’Associazione Cara Vecchia Scalea presentò un dossier al Ministro Toninelli verso la fine del 2018, questo perché noi abbiamo sempre voluto e cercato di attuare una collaborazione tra le varie realtà del territorio. Ma capiamo che le elezioni regionali si avvicinano… in tutto ciò vorremmo solo ricordare a chi stamattina ha divulgato questa nota che che a pochi km dalla Calabria un loro collega del M5S è riuscito a ottenere la fermata di tutti i Frecciabianca per tutto l’anno nella stazione di Vallo della Lucania, mentre loro per quanto riguarda Scalea non si sono mai minimamente interessati neanche per le fermate estive, anzi quando in un colloquio telefonico facemmo presente alla Senatrice Abate alcune proposte, lei prima rispose che competente per la nostra zona è il suo collega Misiti, poi disse che ci avrebbe comunicato il suo indirizzo email (che non ci è mai arrivato) per girarle le proposte che avecamo comunicato alla Regione, anzi addirittura verso la fine della conversazione si innervosì più volte per le nostre richieste! Se un politico vuole bene alla Calabria dovrebbe spendete le proprie energie per portare a casa risultati concreti e non per prendersi meriti che non propri solo per fini propagandistici! (Comunicato stampa).

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.