Fase 2. Team Micilab, progetto Corus accompagna le aziende


Corigliano-Rossano, 29 aprile 2020 – Il 4 Maggio è vicino ma la Ripartenza è già iniziata come dimostrano molte iniziative che stanno nascendo in Italia. Fra le più importanti c’è il progetto Corus (www.corus.it) una piattaforma che vuole essere a supporto della Task Force nazionale per la fase 2, ovvero il superamento del coronavirus. È un progetto collaborativo e cooperativo aperto a tutte le organizzazioni imprenditoriali, professionali, artigiane, istituzionali, università centri ricerca, start-up, e a tutti i cittadini che vogliano mettersi a disposizione. Il progetto non gode di alcun finanziamento, sponsorizzazione o supporto di alcun genere. Corus riunisce le realtà più dinamiche e prestigiose della comunicazione e del marketing italiano e nasce sull’esperienza pluriennale di Emergenza24 nella gestione delle emergenze e crisi e dal team che si occupa di comunicazione e superamento delle crisi. Il progetto ha anche l’obiettivo di costruire un sistema di conoscenza che, a partire da scenari via via sempre più precisi, possa offrire un reale aiuto ai cittadini, ai lavoratori, alle imprese ed istituzioni per un riavvio efficace e sicuro dopo il dramma del coronavirus. A farne parte anche Micilab – Agenzia di Comunicazione e Marketing di Corigliano Rossano (www.micilab.it).
“E’ stato davvero un onore entrare in un progetto così importante a livello nazionale, soprattutto scorrendo la lista dei partecipanti e vedere davvero dei professionisti di altissimo livello” ha dichiarato Mita Borgogno titolare di Micilab e giornalista del Quotidiano del Sud. “Siamo convinti che tutti quanti possiamo e dobbiamo contribuire alla Fase 2 in maniera attiva” ha poi concluso.
“In alcune lingue orientali si usa la stessa parola sia per crisi che per opportunità. Questa pandemia rappresenta questa duplicità di significati.” A sottolineare questo aspetto è Simone Corami, scrittore, blogger ed esperto di strategia e comunicazione, già nel team iniziale di Emergenza24 e di altre iniziative importanti come NordEst Digitale. ”Ripartire significa anche ri-organizzare e fornire nuovi strumenti alle aziende e a tutte le realtà produttive. Il virus è stato uno shock fortissimo per tutti e la comunicazione è necessaria ed essenziale per Ri-Costruire il rapporto fra mercato e persone, fra aziende e persone. Dobbiamo essere consapevoli che il mondo non sarà come prima e allora dobbiamo essere preparati al cambiamento che è già qui!”
La strategia Corus per la Calabria e la Puglia è stata affidata al team MiCiLab, composto da Mita Borgogno, Simone Corami e Ciccio Ratti, che sono stati inclusi anche nel comitato scientifico del progetto. Un riconoscimento importante per quella che è stata l’unica agenzia calabrese a collaborare con PA Social e che dovrà interfacciarsi con le attività produttive e gli enti locali, per una vera e propria operazione di rigenerazione del tessuto socio/economico in grado di contenere il danno per quanto possibile, di mantenere i livelli occupazionali e di rilanciarsi. “E’ un’occasione importante anche per il Sud!” ha sottolineato l’altro socio Ciccio Ratti da sempre impegnato nell’ambito dello sviluppo delle competenze locali. “Ri-Partendo si può programmare ed affrontare la situazione in un nuovo modo per colmare quel gap che esiste. Qui abbiamo settori fondamentali per l’economia come il turismo, l’agricoltura, il food e molti altri. Vere eccellenze che hanno bisogno di strategia e comunicazione per poter superare questo momento che ci riguarda tutti”. Strategia e rebranding per le tre parole d’ordine che sono Superare, Riavviare, Consolidare. (comunicato)

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.