Corigliano Rossano – Il Tar sospende il provvedimento di revoca del contratto di illuminazione stipulato nel 2017 dall’ex comune di Corigliano e demanda il tutto all’udienza di merito per il 6 maggio prossimo. Si tratta della gestione  del servizio d’illuminazione pubblica e realizzazione d’interventi di riqualificazione tecnologica finalizzati all’efficienza energetica e d’adeguamento normativo degli impianti del territorio comunale. Il provvedimento di revoca è  contenuto in un’apposita determinazione dell’Ente a firma del dirigente dell’area tecnica, ambiente, energia e manutenzione.

«L’annullamento del contratto – annunciava il Sindaco Flavio Stasi –  derivante dalla revoca con la società originariamente incaricata è motivato, per come fanno sapere gli uffici comunali, sulla base delle riscontrate anomalie tra i servizi previsti in una variante  peraltro non ammessa né dal capitolato, né dal disciplinare, né dal bando di gare e la conoscenza degli impianti da parte di chi li gestiva». Avverso al provvedimento di revoca ricorreva al TAR la società. Nelle ultime ore la sospensiva.