Emergenza “rifiuti”, soluzione “tampone” a San Giovanni in Fiore

Emergenza “rifiuti”: trovata la solita soluzione “tampone” dell’impianto di San Giovanni in Fiore, divenuto punto di riferimento territoriale ma non è dato sapere fino a quando. Ieri mattina si è tenuto un incontro a Catanzaro alla presenza  del capo di gabinetto del governatore, Luciano Vigna,  del Commissario Straordinario dell’Autorità Risorse Idriche e Rifiuti ing. Bruno Gualtieri, il sindaco di Corigliano Rossano Flavio Stasi.

I mezzi in fila

Da la decisione di riattivare il servizio di stoccaggio temporaneo presso la discarica di San Giovanni in Fiore del rifiuto imballato trattato nell’impianto di Bucita. «Questa soluzione, ha affermato Stasi, in attesa di siti di conferimento definitivi, dovrebbe garantire un minimo di continuità per le prossime settimane quando meno per la frazione secca, mentre bisognerà ancora individuare delle soluzioni durature per la frazione organica».

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *