Emergenza criminalità nella Sibaritide, Laghi: Necessario potenziare gli organici della polizia



«Accolgo e rilancio l’allarme del Sindacato di polizia Siulp in merito all’ormai cronica carenza di uomini e mezzi all’interno dei Commissariati di Polizia di Castrovillari e Corigliano Rossano». È quanto afferma il capogruppo di “De Magistris presidente” in Consiglio regionale, Ferdinando Laghi.

Roberto Occhiuto e Ferdinando Laghi

«In un territorio come il Pollino- Sibaritide – aggiunge Laghi – in cui la criminalità organizzata sta alzando prepotentemente il tiro ed in cui la tranquillità dei cittadini è minata da continui episodi di violenza, attentati incendiari, nonché dagli ultimi ed efferati fatti di sangue, è certamente necessario procedere ad un adeguamento degli organici nei presìdi di sicurezza. Si tratta – va avanti il capogruppo Laghi -, come sottolineato più volte dal Sindacato di polizia, di un’emergenza vera e propria: il poco personale a disposizione è tenuto a vigilare su di un’area molto vasta e difficile, che si estende dalla piana di Sibari fino al confine con la Basilicata e lungo l’intera fascia jonica; gli uffici dei Commissariati sono ormai semivuoti e spesso non si riesce nemmeno a garantire le volanti strade. Nonostante ciò, i continui appelli da parte del Siulp, in particolare quelli volti al potenziamento dell’organico della polizia di Castrovillari e all’elevazione in prima fascia del Commissariato di Ps di Corigliano Rossano, sono caduti nel vuoto. Mi rivolgo, quindi – conclude Laghi – ai rappresentanti del Governo affinché provvedano con urgenza all’adeguamento degli organici, mettendo le Forze dell’ordine nelle condizioni di svolgere appieno il proprio ruolo e rispondere così alla sempre più crescente domanda di sicurezza della popolazione». (comunicato stampa)

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.