Editoriale. Elezioni: chi dobbiamo ringraziare? Facciamo il punto

editoriale
Facciamo il punto e per una volta, come sempre noi italiani non usiamo fare, diamo le responsabilità a chi le ha.
La colpa è degli elettori italiani che sono divisi in tre poli e che quindi, questi italiani, non permettono che si costituisca in governo?
Questa è la favola che ci raccontano, ma la verità è altra.
1) questa legge l’hanno fabbricata e voluta tutti coloro che, intuito che 5* avrebbero avuto un avanzamento tale da vincerle, hanno messo insieme un insieme di norme per impedire ciò, per esempio la possibilità di presentarsi all’elettorato come coalizione, ottenendo una serie di vantaggi, proprio perché essi sapevano che, per come dichiarato nello statuto, 5* non avrebbero fatto alleanze.
2) questo ha “sterilizzato” quanto si è poi come previsto verificato, e cioè che 5* sono di fatto usciti dalle urne come primo partito, ma la coalizione di destra vince le elezioni, ovvero tre partiti insieme, assommando una percentuale maggiore della singola formazione 5* (prima anomalia)
3) questa legge sbandiera di essere in parte proporzionale, ma solo dopo aver assicurato alle segreterie di partito, e questo è valido per tutti e pertanto è andato bene a tutte le segreterie, l’elezione di quei soggetti emanazione della stesse segreterie, ovvero solo i fedelissimi alla causa dei vari segretari! Ai quali comunque poi è stato fornito anche un paracadute con le candidature multiple per avere la certezza matematica che i gruppi eletti fossero omogenei e conformi al progetto politico del segretario, ma quale progetto?
4) qualora  PD e FI insieme avessero ottenuto un numero di seggi tali da formare una maggioranza, era già pronta sul piatto la formula del ” Governo della Nazione” sulla falsa riga Tedesca, ed che si facciano fottere a quel punto alleanze e programmi, sarebbe stato l’Europa che ce lo avrebbe chiesto! ( cosa che sta facendo ora) Solo che disdetta delle disdette per Renzi e Berlusconi la somma dei loro eletti non è bastata e quindi il progetto è tristemente sfumato!
5) vediamo cosa sarebbe successo se non fossero state messe clausole come al punto 2?
Bhè semplicemente che 5* e Lega, per come la cronaca di questi giorni ci racconta, avrebbero già formato un governo, e sarebbe stato un governo, per essere aderenti alle norme della democrazia, formato dai due partiti più votati dagli italiani.
Sia ben chiaro, se ve ne fosse bisogno, che per il sottoscritto sarebbe stato comunque una sconfitta sotto il profilo politico, ma le regole della democrazie vanno accettate anche quando ti danno torto, e qui di regole stiamo parlando.
Quindi tutto questo era stato preordinato e architettato nei minimi particolari, ma perché non ci sono state denunce e alzate barricate prima che questo scempio si verificasse?
Semplicemente perché ognuno dei partiti che ha teso ed ordito questa trappola, approvandola in parlamento, pensava di riuscire a chiudere il cerchio a suo favore in un modo o nell’altro, ed a questa logica si è piegato anche 5* pur non avendola votata ma peccando di arroganza e supponenza credeva veramente di poter raggiungere se non addirittura di superare il 40%.
Quindi come vediamo non c’è responsabilità degli elettori, la responsabilità è in questa classe politica senza dignità e responsabilità verso gli stessi elettori che li votano, tradendone le aspettative ed il diritto di rappresentanza, esprimendo al massimo le loro grandi capacità di essere miseramente dei furbastri della politica, della tecnica elettorale e delle proiezioni, utilizzando queste loro doti come dei truffatori qualsiasi per ottenere vantaggi impropri ed immeritati.
Per concludere ed essere coerenti esiste un responsabile ufficiale al quale tutto ciò si può ascrivere, perché egli stesso se l’è intestata?
Esiste e si chiama Rosati (PD), il quale sarà orgoglioso di aver legato per sempre il suo nome all’ennesima legge truffa!
Mario Gallina
 Architetto

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *