Editoriale. Appello ai sindaci sulle infrastrutture. In particolare verso Crotone

editoriale

Ho partecipato di persona all’incontro informale col viceministro delle infrastrutture Cancelleri che è venuto in visita dopo Crotone a Sibari  e si è girato la Regione, rendendosi conto di persona dello stato della 106, dove ha detto di aver trovato due incidenti per strada e un terzo ha rischiato con la sua macchina.  Intanto ha dichiarato che  i lavori  per il 3 Megalotto Roseto Capo Spulico-Sibari inizieranno a marzo e i tempi di finitura dell’opera si prevedono in 5 anni. Ha aggiunto che controllerà di persona che la Astaldi( impresa che farà i lavori)  apra effettivamente il cantiere entro marzo come gli ha promesso. Ha mostrato una cartina dell’Anas che riguarda tutti gli interventi che sono previsti in Calabria.

E sulla cartina ci sta una linea gialla tra Sibari e Crotone dove lui ha detto non facciamo rotonde e cose simili ma puntiamo a una nuova strada . Sono 700 milioni di euro che lui ha detto non lo so se basteranno.  Però ha precisato che intende formare un tavolo tecnico col prefetto per seguire tutti i dettagli della vicenda 106 jonica. Ma ha rimarcato due volte che si attende una interlocuzione di tutti i sindaci della fascia jonica perché si avvii l’ìter di Anas per una nuova strada Sibari-Crotone.

Allora dato che era presente il vicesindaco di Corigliano Rossano  Malavolta e la consigliera Maria Salimbeni, i vice del sindaco Stasi, sarebbe opportuno che il sindaco Stasi riunisse tutti i sindaci del territorio e si procedesse ad un comitato che avvii tutti i passaggi necessari dalle istituzioni locali perché il progetto possa decollare. Mi permetto di suggerire al sindaco Stasi, ma certamente se ne farà interprete, di darsi da fare perché se si riesce ad avviare l’iter di questa nuova opera si fa un bene a tutta la fascia jonica per un’opera che vista la situazione attuale del traffico qualora possa mai vedere la luce  darà un impulso concreto all’economia jonica.

Per quanto riguarda la ferrovia ha detto che sono in corso i lavori di elettrificazione e che ha chiesto a Trenitalia di preparare le coincidenze ferroviarie con Crotone per  il Frecciargento di Sibari che collega col Nord Italia.

Sull’aeroporto di Crotone ha sostanzialmente preso atto della situazione attuale che vede una gestione Sacal al ribasso, ma si è reso disponibile per un rilancio.

Sul porto di Schiavonea ha detto che verrà prossimamente a breve in visita al porto e gli è stato chiesto dai sindaci e vicesindaci presenti di abbassare le tariffe ministeriali di scalo delle navi crociera in modo da poter rilanciare il porto con una presenza di piccole e medie navi da crociera, ma la cosa intende esaminarla da vicino in una visita che farà a breve. Quindi, mi permetto di segnalare a tutti i sindaci della zona di darsi da fare perché questo viceministro (che si è dichiarato diretto continuatore di Toninelli) sembra manifestare una certa vicinanza al territorio.

FABIO MENIN

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *