Ecoross: informazione nelle scuole di Corigliano, già raggiunti oltre 4mila studenti

È in atto una massiccia attività di informazione e sensibilizzazione ambientale all’interno degli istituti scolastici della città di Corigliano. Lo staff di Ecoross, guidato da Aldina Provenza e supportato dagli Informatori ambientali, sta illustrando agli alunni e ai docenti il nuovo servizio di raccolta differenziata che interesserà tutto il territorio comunale. Già oltre 4mila gli studenti raggiunti finora, tra scuola dell’infanzia, primaria, secondaria di primo e secondo grado. A tutti è rivolta l’opera di informazione e di sensibilizzazione, accompagnata dalla distribuzione di locandine e volantini illustrativi, che proseguirà anche nei prossimi giorni in modo da giungere pronti e preparati alla data del 1 luglio, che segnerà l’inizio di una nuova era.

Allo Scalo e a Schiavonea la raccolta differenziata avverrà con il sistema porta a porta spinto per tutte le tipologie di rifiuti, con la rimozione dei vecchi cassonetti stradali; nel centro storico e nelle contrade periferiche si procederà ad un sistema misto: porta a porta spinto per multimateriale, carta e cartone; stradale con le isole ecologiche di prossimità per le altre tipologie.

L’attività all’interno degli istituti scolastici di ogni ordine e grado è stata suggellata anche dalla presenza dell’assessore all’Ambiente Marisa Chiurco che ha ribadito, unitamente allo staff dell’azienda Ecoross, l’importanza di una corretta gestione e separazione dei rifiuti per tutelare l’ambiente che ci circonda e per rispettare quello che è oggi un obbligo di legge.

Propedeutica all’avvio degli incontri nelle scuole, una riunione tenutasi presso l’Ufficio Ambiente del Comune di Corigliano alla quale, oltre allo staff di Ecoross e al Rup Francesco Bua, hanno partecipato i referenti degli istituti scolastici cittadini, al fine di informare i dirigenti scolastici delle attività programmate e rivolte agli alunni per l’anno scolastico 2017/2018.

(fonte: comunicato stampa)

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *